×

USA, uomo resta “incinto” durante la transizione e partorisce una bambina

Negli USA, un uomo è rimasto “incinto” durante la transizione: dopo aver scoperto la gravidanza, ha sospeso il trattamento e ha dato alla luce una bambina.

genitore cavalluccio marino

Negli Stati Uniti d’America, un uomo rimasto incinto durante la transazione per cambiare sesso ha partorito una bambina, diventando un “genitore cavalluccio marino”.

USA, uomo resta “incinto” durante la transizione e partorisce una bambina

Negli Stati Uniti d’America, Ash Patrick Schade, 28 anni, ha scoperto di essere rimasto incinto dopo aver vissuto un’avventura di una notte organizzata su Grindr.

L’uomo, che da due anni aveva iniziato un percorso di transizione, era convinto di non poter concepire in quanto assumeva regolarmente testosterone ed estrogeni bloccanti. Nel febbraio 2020, tuttavia, ha appreso di essere in dolce attesa, scegliendo di sospendere il trattamento e dare alla luce la sua bambina, Ronan Shiva.

Nonostante avesse lottato con la sua identità di genere per anni, Ash Patrick Schade si era sentito entusiasta all’idea di poter cominciare una nuova vita come un “genitore cavalluccio marino” insieme alla sua bimba e ha anche ammesso che la gravidanza e la nascita della piccola lo ha aiutato ad affrontare e superare la pandemia Covid.

USA, uomo resta “incinto” durante la transizione e diventa un genitore cavalluccio marino

Con l’espressione “genitore cavalluccio marino”, si intende un genitore gestazionale che si identifica come transgender o non-binario. Il termine deriva dal fatto che nella specie dei cavallucci marini, i maschi portano in grembo e partoriscono i loro piccoli.

Nel 2020, quindi, Ash Patrick Schade, un operatore di salute mentale e studente di dottorato di Huntington, West Virginia, Stati Uniti, è diventato genitore e si prende cura della piccola Ronan Shiva insieme al marito Jordan, 28 anni, patrigno a tempo pieno.

USA, uomo resta “incinto” durante la transizione: la testimonianza di Ash Patrick Schade

In merito alla sua singolare vicenda, Ash Patrick Schade ha raccontato: “Quando sono ‘rimasto incinto’, prendevo il testosterone in gel e gli estrogeni bloccanti, e non mi era mai venuto in mente di poter concepire mentre li prendevo, perché è un evento molto raro – e ha aggiunto –. Stavo attraversando un periodo difficile tra il 2019 e il 2020 e ho lottato con la mia salute mentale a causa di un divorzio.

Sono finito su Grindr hook-ups e accidentalmente sono rimasto incinto. È stato uno shock enorme, ma mi sono innamorato del mio pancione e ho portato avanti la gravidanza, nonostante la lotta con la disforia e i rischi medici. Ronan è il mio tutto, la amo più di me stesso“.

Infine, il 28enne ha rivelato di aver affrontato numerose difficoltà dopo aver appreso della gravidanza e aver deciso di voler dare alla luce sua figlia: “Nessuno voleva prendere il mio caso quando ho scoperto di essere incinta. Ero un caso ad alto rischio, con molte possibilità che la gravidanza andasse male. Ho lottato con la gravidanza, specialmente con la pandemia. Ma una volta che mi è stato assegnato un medico, ha lavorato con me per capire come mi sentivo e cosa stavo passando. Quando sono entrato in travaglio, il team del personale medico era già stato informato della mia situazione ed è stato fantastico, fino a quando non sono stati scambiati con altri membri del personale in seguito. Vedere le mie gambe pelose nelle staffe deve aver preso uno di loro alla sprovvista, perché mi hanno detto ‘forse dovresti ripensare alla tua identità di genere’ – e ha concluso –. Può sembrare incoerente, ma partorire è stata una delle cose più mascoline che abbia mai fatto. Per me, crescendo e guardando i modelli maschili, essere un uomo non ha mai significato avere il pene più grande: si trattava di ciò che facevi per aiutare gli altri, ciò che potevi realizzare e raggiungere. Portare la vita nel mondo come genitore cavalluccio marino è stato incredibile“.

Contents.media
Ultima ora