×

Vaiolo delle scimmie e omosessualità, perché non c’è nessuna correlazione

Perché parlare di legame fra vaiolo delle scimmie e omosessualità non è prematuro, ma semplicemente sbagliato perché il possibile contagio riguarda tutti

Nessuna correlazione fra monkeypox ed omosessualità

Vaiolo delle scimmie e omosessualità, un binomio che molti considerano accertato e che invece è un clamoroso e sgarbato equivoco, sul perché non ci sia nessuna correlazione fra persone gay e possibilità di infettarsi con il monkeypox è presto detta. Tutto dipende dal contesto iniziale e da una narrazione sbagliata ha creato una “categoria di contagio privilegiata” che non esiste.

Preambolo: le informazioni sono ancora in fase preliminare di raccolta dati e campioni, li si dovrà studiare e tirar fuori modelli epidemiologici certi.

Vaiolo delle scimmie e omosessualità

Preambolo bis: le raccomandazioni iniziali e il riferimento ai “rapporti omosessuali” citati in alcuni report non sono il dogma per il quale chi è gay si infetta più facilmente. Qual è il contesto? Quello iniziale fornito dall’ECDC che fa riferimento ai primi casi attenzionati: sono stati quelli di Regno Unito e Portogallo.

Una nota del governo di Londra faceva riferimento ai contagiati come MSM, gli uomini che hanno rapporti sessuali con uomini, El Pais ha rilanciato quel “concetto” in rapporto agli otto casi di Spagna e si è creato il casino.

Lo scambio di materiale organico

Il dato accertato è che trasmettendosi il virus per via dello scambio organico quello che va evitato sono al limite i rapporti sessuali occasionali o con partner in predicato di contagio, ma nella intera categoria dei rapporti sessuali, non in quella “preferenziale” dei rapporti omosessuali.

Questo dato che il famoso “scambio” avviene in maniera equanime in entrambe le circostanze. Ma perché si è alluso allora ai rapporti omosessuali? Perché con ogni probabilità il virus ha attecchito inizialmente in una coppia gay ed ha seguito “quella via” perché guarda caso anche le coppie gay quando fanno all’amore si toccano e si baciano. Con l’Hiv prendemmo un abbaglio madornale e all’inizio qualcuno la fece perfino diventare una malattia “etica”, ma pare che la lezione ci sia servita poco.

Contents.media
Ultima ora