×

Variante Delta, a Roma due ricoveri: tra loro anche una 90enne vaccinata con due dosi

A Roma due persone sono state ricoverate a causa della variante Delta del Covid. Una di loro, di 90 anni, è stata vaccinata con due dosi.

Covid

A Roma due persone sono state ricoverate a causa della variante Delta del Covid. Una di loro, di 90 anni, è stata vaccinata con due dosi. Si tratta dei primi casi accertati e ospedalizzati di questa mutazione.

Variante Delta: due persone ricoverate a Roma

Annunciati i primi due casi accertati e ospedalizzati di pazienti che hanno contratto la variante Delta del Covid, che si sta diffondendo in tutta Europa e sta facendo molto preoccupare. Le persone contagiate sono un uomo di 60 anni senza fissa dimora, che vive tra Termini e il Prenestino, e una donna di 90 anni del quadrante Est. La variante Delta, dopo il focolaio scoppiato ad Aprilia, con 17 contagi tra cui minori, è arrivata anche nella Capitale.

Ai due pazienti è stata disagnosticata la variante tra il 17 e il 18 maggio scorsi. Sono i primi due casi confermati, che hanno portato entrambi i pazienti al ricovero.

Variante Delta a Roma: la donna era già stata vaccinata

I due pazienti si trovano ricoverati al policlinico di Tor Vergata, ma non sono in gravi condizioni. La donna di 90 anni è in terapia con il casco, come ha spiegato Massimo Andreoni, primario e direttore della Società Italiana di Malattie Infettive.

La donna aveva completato la vaccinazione con Pfizer ma è risultata positiva dopo circa una settimana dalla seconda dose, evidentemente non aveva ancora sviluppato gli anticorpi” ha dichiarato il medico. Nei prossimi giorni dovrebbe iniziare a respirare in modo autonomo, “segno che la variante Delta è sì molto contagiosa ma relativamente pericolosa, soprattutto su soggetti vaccinati“. L’uomo prima del ricovero era stato sottoposto a terapia con gli anticorpi monoclonali. Non è facile risalire al tracciamento.

Variante Delta: gli altri casi a Roma

Queste non sono le uniche persone che sono entrate in contatto con la variante Delta. Ci sono altre persone che sono state contagiate, ma non sono finite in ospedale. Al Policlinico Umberto I, nella settimana tra il 21 e il 27 giugno, sono stati sequenziati sette tamponi e tra questi tre sono risultati positivi alla variante. La preoccupazione è che possa diffondersi di più tra i giovani che, non essendo ancora vaccinati, possono diffondere l’infezione. La Regione ha avviato una task-force per sequenziare tutti i tamponi positivi. Se ne occuperanno i laboratori di 13 ospedali e centri che ora stanno avviando le analisi. I nuovi casi stanno scendendo. Nel Lazio si sono registrati 46 positivi nella giornata di ieri. Scendono anche i decessi, ma salgono i ricoveri.

Contents.media
Ultima ora