×

Variante Delta, in 8 regioni incidenza sopra il 50 per cento: 5 regioni rischiano la zona gialla

Variante Delta, quattro regioni rischiano la zona gialla: Veneto, Sicilia, Campania, Marche e Abruzzo. Situazione preoccupante.

coronavirus

In otto regioni la variante Delta ha un’incidenza al di sopra del 50%. Quattro di esse rischiano la zona gialla, ovvero: Sicilia, Campania, Marche e Abruzzo. La situazione risulta essere preoccupante dopo il netto miglioramento di cui l’Italia ha goduto nell’ultimo periodo.

La variante indiana è presente in tutta Europa, nel nostro paese è destinata a diventare presto prevalente. I contagi sono gradualmente in aumento. In Italia l’impatto della variante Delta ha quasi raggiunto il 30% e va verso il 70%. Secondo alcune simulazioni, arriveremo a tale situazione il prossimo mese di agosto. Attualmente il Cts e il ministero della Salute tengono d’occhio l’incidenza del nuovo coronavirus ogni 100mila abitanti: nel caso in cui si supereranno i cinquanta casi scatterà la zona gialla.

Torna l’allarme a causa dell’indice Rt in aumento, del superamento del 30% del tasso delle terapie intensive e del 40% di quello delle aree mediche.

Variante Delta, torna l’incubo della zona gialla, Speranza: “La vera arma sono i vaccini”

Il ministro della Salute Roberto Speranza ha risposto a una domanda circa l’eventuale studio di nuove misure restrittive in seguito alla diffusione delle varianti e all’aumento dell’Rt.

Speranza ha dichiarato: “Com’è noto settimanalmente noi monitoriamo tutti i dati, ci aspettavamo una risalita, questa risalita è in corso con numeri più bassi del passato, come abbiamo sempre fatto ci affideremo alla nostra squadra di tecnici che continueranno a fare questo lavoro di verifica, vediamo passo dopo passo come le cose vanno avanti, quello che è certo è che la vera arma per chiudere questa stagione è la campagna di vaccinazione, dobbiamo insistere sulla vaccinazione”.

Variante Delta, zona gialla: per Sileri non ce ne sarebbe bisogno

Nel corso del suo intervento a “24 Mattina” su Radio24, il sottosegretario alla Salute Pierpaolo Sileri ha rassicurato la popolazione italiana: “Al momento non vedo, con i numeri attuali, la necessità di un ritorno di alcune regioni in zona gialla. A oggi non c’è questo rischio, ma vediamo cosa accade nelle prossime settimane”. Il sottosegretario ha poi aggiunto: “Abbiamo numeri bassi e non vedo al momento neanche il ritorno di restrizioni”.

Variante Delta, zona gialla, Costa: “Osservare i ricoveri in ospedale”

Ne corso del suo intervento a “Newsroom Italia” su RaiNews 24, il sottosegretario alla Salute Andrea Costa ha spiegato: “Oggi dobbiamo osservare non tanto i contagi, ma i ricoveri in ospedale. L’augurio e l’auspicio è che l’Italia rimanga in bianco, ma occorre valutare i dati quotidianamente e settimanalmente. A oggi i dati non ci fanno presagire un cambio di colore”.

Contents.media
Ultima ora