> > Violento downburst a Novoli: tensostrutture distrutte e muri abbattuti nel Sa...

Violento downburst a Novoli: tensostrutture distrutte e muri abbattuti nel Salento

downburst a novoli

L’ondata di maltempo che ha colpito la Puglia si è contraddistinta per un violento downburst a Novoli che ha provocato danni ingenti.

Un violento downburst si è abbattuto su Novoli, in Puglia, nella giornata di sabato 3 dicembre.

La tempesta ha provocato ingenti danni strutturali e la caduta di alberi e di alcuni muri. Le prime foto diffuse, infatti, mostrano auto distrutte lungo le strade e tensostrutture crollate. I soccorritori si sono prontamente recati sul posto e stanno verificando l’eventuale presenza di vittime o feriti.

Violento downburst a Novoli: i danni del maltempo

L’ondata di maltempo che da giorni sta mettendo in ginocchio l’Italia centromeridionale non ha risparmiato la Puglia.

Nella Regione, i temporali si sono gradualmente intensificati nella giornata di sabato 3 dicembre, accompagnati da forti nubifragi e grandinate. Nella notte tra sabato 3 e domenica 4 dicembre, poi, l’instabilità climatica ha avuto gravi ripercussioni a Novoli, in provincia di Lecce.

Poco prima della mezzanotte, infatti, la località situata nel Salento ha visto i temporali trasformarsi rapidamente in un violento downburst che ha provocato lo sradicamento di svariati alberi e numerosi danni.

Le immagini diffuse sui social media mostrano impalcature crollate e auto distrutte abbandonate sulla carreggiata.

Tensostrutture distrutte e muri abbattuti nel Salento

Oltre agli alberi caduti e alle auto danneggiate, il downburst a Novoli ha distrutto le due tensostrutture istallate sulla strada che porta a Salice Salentino. Le tensostrutture vengono impiegate per gli eventi collaterali della Focara mentre, per il resto dell’anno, ospitano attività ludiche e sportive. Le potenti raffiche di vento, poi, hanno causato il crollo di alcuni muri perimetrali nelle campagne limitrofe.

In seguito al downburst che ha travolto Lamezia Terme, gli uomini della Protezione Civile e delle forze dell’ordine si sono recati sul posto e stanno controllando l’area.

Per quanto riguarda il violento downburst che ha travolto il Salento, si tratta di “un fenomeno metereologico consistente in forti raffiche di vento discensionali con moto orizzontale”. In presenza del downburst, la velocità delle folate di vento può raggiungere parametri estremamente elevati che si avvicinano o addirittura superano i 100 km/h.