×

Violenze di Capodanno a Milano, la testimone: “Era mezza nuda, la stavano strattonando”

Le violenze di Capodanno a Milano attraverso il punto di vista della testimone che ha cercato di aiutare la vittima contro il branco.

Violenze Capodanno Duomo testimone

Si chama Chiara Corapi, ha 19 anni, e la sera di Capodanno era a Milano per festeggiare la notte di San Silvestro quando si è trovata di fronte alle violenze sessuali ricevute da un’altra ragazza, accerchaita e toccata da un gruppo nutrito di uomini.

È proprio la Corapi la testimone chiave di questa vicenda, colei che con il video realizzato con il suo cellulare ha permesso alla polizia di riconoscere ed indagare 18 persone. 

Violenze di Capodanno a Milano, la testimone

“Quella sera – ha detto Chiara Corapi a Quarta Repubblica – ho visto una trentina di ragazzi e pensavo stessero facendo una rissa.

Poi ho visto che in mezzo a loro c’era una ragazza. Era mezza nuda, la stravano strattonando avanti e indietro per la via. Chiedeva aiuto”.

Milano, violenze di Capodanno: le parole della testimone

È a questo punto che la testimone ha deciso di avviare il video ed ha provato ad aiutare la ragazza in difficoltà. “Ho cercato di farle aria – ha detto – di allontanare quelle persone da lei”. Operazione senza dubbio difficile visto che, come ribadisce la 19enne, il branco stavo utilizzando la “tecnica della nuvola” che isola la vittima del resto della compagnia. 

La testimone delle violenze di Capodanno a Milano

“Erano un trentina di maschi – ha aggiunto Chiara Corapi – la molestavano e la spogiavano. Non si sono accorti di me perché indossavo il cappuccio e il cappello: forse hanno pensato che fossi un maschio e che volessi partecipare”. “Ho assistito allo schifo più totale – ha concluso – Vedere una scena del genere è stato raccapricciante”.

Contents.media
Ultima ora