×

Visa e Mastercard sospendono le operazioni in Russia e la mettono alle corde

"Obbligati ad agire così a seguito dell'invasione russa in Ucraina ed alla minaccia alla pace", Visa e Mastercard sospendono le operazioni in Russia

Visa e Mastercard "si schierano" contro Putin

Visa e Mastercard sospendono le operazioni in Russia e la mettono alle corde dopo la corsa ai bancomat di questi giorni per prelevare il cash. Finito quello i cittadini russi saranno di fatto impossibilitati a fare i pagamenti nei due circuiti internazionali.

Il conflitto in Ucraina ha innescato la decisione delle due società che hanno voluto rispondere così a quelli che ritengono essere “eventi inaccettabili”. Nello specifico,come spiega AdnKronos, Visa è al lavoro con i suoi clienti e partner “per interrompere tutte le transizioni in Russia nei prossimi giorni”. 

La scelta di Visa e Mastercard che sospendono le operazioni in Russia

“Una volta completate tutte le operazioni, tutte le transazioni avviate con carte Visa emesse in Russia non funzioneranno più al di fuori del Paese e tutte le carte Visa emesse da istituti finanziari al di fuori della Russia non funzioneranno più all’interno della Federazione Russa”.

E Al Kelly, presidente e Ceo di Visa, ha detto: “Siamo obbligati ad agire in seguito all’invasione russa dell’Ucraina e agli eventi inaccettabili a cui abbiamo assistito”. 

“Rispondiamo così alla minaccia alla pace”

“E ancora: “Ci rammarichiamo per l’impatto che ciò avrà sui nostri stimati colleghi e sui clienti, partner, commercianti e titolari di carte che serviamo in Russia. Questa guerra e la continua minaccia alla pace e alla stabilità richiedono che rispondiamo in linea con i nostri valori”.

E Mastercad? Sospensione anche lì ldi ogni servizio in Russia con annessa nota: “Questa misura implica che le carte emesse dalle banche russe non saranno più supportate dal sistema Mastercard”. E in chiosa: “Le carte Mastercard emesse al di fuori del Paese non funzioneranno in Russia”.

Contents.media
Ultima ora