×

WhatsApp rosa è un virus: attenzione alla nuova truffa sul web

WhatsApp Rosa (o Pink), attenzione alla truffa online che fa installare un virus sul vostro smartphone.

whatsapp

Una nuova truffa online è stata segnalata: si tratta di un virus che si cela dietro il nome apparentemente innocente di Whatsapp Rosa.

WhatsApp rosa: attenzione alla truffa

Il ricercatore Rajshekhar Rajaharia ha pubblicato un video per dimostrare a tutti che WhatsApp rosa non è l’ultima trovata di Zuckerberg, ma la chiave d’accesso per intrufolarsi nel vostro dispositivo mobile e rubarvi tutti i dati personali sensibili.

Una volta installata questa applicazione, non solo si genereranno delle risposte automatiche per tutti i messaggi che si riceveranno su WhatsApp, ma avrete anche dei problemi a disinstallare questa nuova applicazione.

Come funziona WhatsApp Rosa

La nuova truffa funziona così: potrebbe arrivarvi un link che vi invita a scaricare questa nuova app solo per far cambiare colore da verde a rosa alla messaggistica di whatsapp. Potrebbe sembrare una modifica ingenua, invece è una truffa vera e propria.

Dopo aver scaricato la nuova app, questa sparirà dall’home page dello smartphone android, ma continuerà a operare di nascosto: in questo modo gli hacker possono rubare tutti i dati personali sensibili, come la rubrica dei contatti, che potrà essere veicolo di ulteriore diffusione del virus.

Problematica la disinstallazione

Una volta installata, questa applicazione “rosa” non si potrà cestinare facilmente dal menu iniziale perchè si nasconde e non è visibile nell’elenco delle applicazioni installate…

I più attenti comunque non dovrebbero cascare nel tentativo di truffa perchè, a ben vedere, il nome dell’app è Watsapp in Pink anzichè WhatsApp in Pink, a dimostrazione che un sottilissimo “errore di grafia” sia quasi sempre sinonimo di imbroglio informatico e che non bisogna mai fidarsi delle “imitazioni”. 

Attenzione a diffidare dalle imitazioni anche in campo informatico e telefonico sempre e a non installare mai applicazioni non ufficiali o di cui non siete certi perchè la provenienza garantita degli sviluppatori dovrebbe essere il primo requisito di affidabilità per scegliere di scaricare una app.

Contents.media
Ultima ora