> > Youtuber denunciato per istigazione al suicidio: una 14enne ha provato a ucci...

Youtuber denunciato per istigazione al suicidio: una 14enne ha provato a uccidersi con i suoi video

Denuncia

Youtuber vicentino denunciato per istigazione al suicidio dai genitori di una 14enne che guardava i suoi video su come togliersi la vita

Denunciato uno youtuber vicentino, ritenuto responsabile di aver caricato sulla piattaforma social circa 50 video incitanti a pratiche suicide.

Si fa chiamare Creepy Ryan: a identificarlo – e ad accogliere la denuncia per aver istigato una 14enne –, la Sezione Operativa per la Sicurezza Cibernetica della Polizia Postale di Ravenna e Bologna. Dovrà ora rispondere dell’accusa di istigazione al suicidio.

Un filmato intitolato “9 pratiche per suicidarsi”

Con il tentato suicidio della 14enne di Vicenza, tornano le problematiche legate alle giovani menti influenzabili e al pericolo annidato nel mondo social.

A denunciare lo youtuber 30enne sono stati i genitori della ragazza minorenne che, dopo aver visto il canale social di Creepy Rayan, non avevano alcun dubbi sul da farsi.

Contenuti «creepypasta»: cosa sono

Li chiamava così. Si tratta di filmati brevi con trame horror ideate appositamente per impressionare i followers, diffusi poi su Internet attraverso forum, social network, siti dedicati o altre forme di diffusione digitale (come l’imageboard di 4chan).

«Creepy» significa «raccapricciante» e «inquietante», per evidenziare la natura delle storie, così da intimorire e/o affascinare il pubblico già con il nome. «Pasta» invece, che sta per «incolla», si unisce semplicemente per ricalcare il modello di «copypasta», il blocco di testo che viene copiato e incollato sulle reti da singoli utenti, così da consentirne la diffusione.