Agenzia delle Entrate: da oggi disponibile il modello unico 730 precompilato

Attualità

Agenzia delle Entrate: da oggi disponibile il modello unico 730 precompilato

L’Agenzia delle Entrate ha predisposto il nuovo modello Unico 730 web e il modello Unico online che sarà consultabile a partire da oggi, 15 aprile.
Una sorta di procedura “fai-da-te” per accedere al proprio modello precompilato con tanto di detrazioni fiscali (per immobili, ristrutturazioni o spese sanitarie) già inserite nella dichiarazione, che il contribuente può decidere di inviare cosi com’è oppure modificare e integrare in caso di errori o mancanze. E’ necessario ricordare che le detrazioni per l’acquisto di farmaci da banco non sono inserite e perciò vanno integrate dallo stesso contribuente.

Per consultarlo ci si può rivolgere anche i al CAF, ai professionisti abilitati o al datore di lavoro, i quali dietro delega potranno ultimare l’operazione sostituendosi al contribuente.
Il modello 730 online può essere consultato accedendo alla propria area riservata. L’accesso può essere effettuato seguendo diverse modalità :

        Credenziali dell’Agenzia delle Entrate;
        -credenziali di Fisconline;
        -SPID: il nuovo “Sistema Pubblico dell’Identità Digitale” per accedere ai servizi della Pubblica -Amministrazione;
        -INPS con il Pin dispositivo (direttamente dal sito dell’ente di previdenza);
      -NOiPA con l’utenza riservata per i servizi online del Portale della Pubblica Amministrazione (direttamente dal Portale NoiPA).

Importante è anche ricordare le scadenze: dal 2 maggio sarà già possibile inviare il modulo precompilato online, sia cosi com’è che modificato o integrato, mentre il termine ultimo per la presentazione del modello precompilato è il 7 luglio, anche se è verosimile la tesi che l’esecutivo possa spostarla al 25 luglio come già avvenuto negli anni passati.

Il 30 settembre rimane il termine ultimo per la presentazione della dichiarazione correttiva, mentre entro il 30 ottobre potranno essere presentato l’eventuale 730 integrativo attraverso i CAF o i professionisti abilitati.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche