Allarme terrorismo: barriera new jersey al Salone Nautico - Notizie.it

Allarme terrorismo: barriera new jersey al Salone Nautico

Genova

Allarme terrorismo: barriera new jersey al Salone Nautico

terrorismo
Salone Nautico Genova

L’allarme del terrorismo coinvolge anche la città di Genova. L’evento del prossimo 21 settembre del Salone Nautico è pronto a dare il via alla 57ennesima edizione. Una manifestazione che attrae molti turisti da ogni parte del mondo e che, dopo l’attentato di Barcellona, sarà osservata a vista, con controlli di polizia serrati.

Così, metal detector portatili, barriere fisse per proteggere i visitatori, operazioni di filtraggio ai varchi d’ingresso con controlli di borse e zaini, saranno le operazioni di sicurezza per possibili attentati alla Fiera.

Inoltre, sarà presenza fissa una squadra di polizia all’interno del Salone per fare da deterrente e per intervenire nel caso di effettivo pericolo.

Poi, cosa fondamentale, saranno sistemati new jersey all’ingresso del Salone e nelle vie adiacenti: in viale Brigate Partigiane, in piazza Rossetti e in via Casaregis con l’obiettivo di bloccare la corsa sfrenata di un mezzo pesante contro la folla, ossia il modus agendi degli ultimissimi attentati.

Tutti gli stand della Fiera saranno controllati da personale del nucleo artificieri e dai cani anti esplosivo della polizia.

Massima attenzione sarà presentata ai furgoni e ad altri mezzi capienti che transiteranno nella zona e all’interno delle aree espositive transiteranno solamente coloro che hanno l’autorizzazione.

I dettagli definitivi saranno decisi mediante un comitato per l’ordine pubblico e la sicurezza straordinario che si terrà con la settimana a venire.

Diversa organizzazione sarà data per corso Italia con la presenza di quaranta cubi in pietra rosa e calce struzzo per proteggere la zona e corso Marconi fino all’incrocio con Via Piave.

Così è stato deciso dall’assessore comunale alla Sicurezza Stefano Garassino che spiega: “Sui cubi che verranno acquistati a spese del Comune, faremo mettere le targhe con le date e i luoghi degli attentati terroristici compiute a Nizza, Berlino e Barcellona. Per non dimenticare le vittime di questi terribili attentati. L’iniziativa si chiamerà ‘ Sicuri Insieme’ e potranno partecipare al costo dei cubi – ogni cubo costa 600 euro e il Comune ne comprerà solo una parte -, anche i privati che vorranno sostenere la nostra causa, con la sicurezza di avere scritti i loro nomi sulle targhe in segno di immensa gratitudine”. Dunque, dei veri e propri blocchi di granito che consentiranno una forte protezione di chi parcheggerà l’auto nella promenade di corso Italia, per poi raggiungere a piedi il Salone Nautico.

Genova questa volta sarà, come si suol dire, in una botte di ferro a quanto pare.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche