Barack Obama e Duterte, presidente filippine: scontro politico, "Te la farò pagare" - Notizie.it

Barack Obama e Duterte, presidente filippine: scontro politico, “Te la farò pagare”

News

Barack Obama e Duterte, presidente filippine: scontro politico, “Te la farò pagare”

duterte

Scuse del presidente delle Filippine, Rodrigo Duterte, a Barack Obama. L’estremamente controverso capo di stato si è visto costretto a offrire il suo rammarico al suo corrispettivo americano, dopo l’enorme incidente diplomatico causato nei giorni scorsi. In seguito a quell’evento, il meeting organizzato per martedì era stato annullato.

Le scuse sono avvenute in seguito alle dichiarazioni alla stampa di Duterte, che aveva chiamato Obama un “figlio di p*****a” e affermato che “glie l’avrebbe fatta pagare” per il suo atteggiamento di superiorità nei confronti del paese. Reazione molto più controllata (e sarcastica) di Obama. Il presidente americano lo ha definito “un tipo molto pittoresco”, per poi specificare che aspetterà “il momento in cui ci saranno condizioni più produttive per condurre una trattativa”.

A essere completamente onesti, Duterte non ha offerto le proprie scuse, ma affermato che “le sue parole sono state male interpretate”, in puro stile politico. C’è un fondo di verità in questa affermazione: “putang ina”, l’espressione usata dal presidente, è più simile a un’imprecazione generica in filippino (e la preferita del presidente, già usata anche contro il Papa). Ma le finezze degli idiomi popolari non funzionano bene nelle trattative internazionali, e all’estero Duterte è visto in modo molto negativo.

La sua politica anti-droga, che prevede la libertà di uccidere chiunque sia considerato uno spacciatore, ha già portato a 2.000 morti.

Quanti di questi siano effettivamente criminali e quanti siano stati uccisi usando poi la droga come scusa non pare essere un problema per lui.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche