Brad e Angelina, divorzio bloccato: i dettagli

Brad e Angelina, divorzio bloccato: i dettagli

Gossip e TV

Brad e Angelina, divorzio bloccato: i dettagli

Coppia di Hollywood
Brad Pitt e Angelina Jolie ai tempi del loro amore

Brad Pitt e Angelina Jolie bloccano le pratiche del divorzio, che secondo fonti vicine ai due attori non sarebbero state ancora firmate: ci sono possibilità di riavvicinamento?

Speranze di riavvicinamento?

Quando erano felici

Brad Pitt e Angelina Jolie hanno bloccato le pratiche per il divorzio, che secondo fonti vicine alla celeberrima coppia hollywoodiana non sarebbero state ancora firmate dai diretti interessati. Anzi, sembra che i due si stiano riavvicinando, dopo la brusca rottura del settembre dello scorso anno di cui hanno parlato i media di mezzo mondo. Era stata l’attrice innamoratasi di Brad Pitt sul set di “Mr. & Mrs Smith” dodici anni fa, a presentare istanza di divorzio in tribunale, parlando di “differenze inconciliabili” con il marito in particolare sull’educazione da impartire ai sei figli – tre adottati e tre naturali -. Proprio per il loro affidamento, tra l’altro, la battaglia legale tra i coniugi è stata più cruenta – come avviene sempre in casi simili – ed è stata vinta da Angelina.

Famiglia numerosa

A mutare positivamente la situazione sembra sia stato il pentimento del bellissimo attore, che si è attribuito la maggior parte delle responsabilità – come già era trapelato – per la decisione della moglie di lasciarlo: Pitt è – o era? – dipendente dall’alcol – ha ammesso anche di aver fatto anche uso di droghe – e questo avrebbe avuto contraccolpi negativi nel suo comportamento con i figli – si era detto che aveva alzato le mani su uno di loro -.

La star che abbiamo visto recitare in numerosi celebri film come “Thelma & Louise” (1991), “Intervista col vampiro” (1994), “Vento di passioni” (1995), “Sette anni in Tibet” (1997) e “Vi presento Joe Black” (1998), solo per citare alcuni titoli, si sarebbe impegnata a smettere di bere e starebbe seguendo un percorso di riabilitazione. Manterrà fede alle sue promesse? Riusciranno due tra i più begli attori del cinema contemporaneo a salvare un matrimonio che aveva fatto sognare e che è stato piuttosto longevo per gli standard di Hollywood? I fans di Brad e Angelina, ovviamente ci sperano, soprattutto per i loro figli.

Divisi stanno male

Erano bellissimi

Di recente sono state pubblicate dichiarazioni di entrambi gli attori, in cui esprimevano tutto il loro dolore per la fine di quell’unione che sembrava così solida. Brad era stato intervistato per la prima volta nel maggio scorso dopo l’annuncio del divorzio: era a pezzi e si vedeva.

“Non riesco a ricordare un giorno da quando sono uscito dal college in cui non ero ubriaco o non stavo fumando uno spinello, o qualcosa del genere”, aveva dichiarato. “Ho smesso con tutto solo quando ho cominciato a costruire una famiglia… tranne che con l’alcool. Ho bevuto anche durante questo ultimo anno fino a che non è diventato un vero problema … ma sono stato un ubriacone professionista”. E per quanto riguarda Angelina e i pargoli, aveva affermato: “I bambini sono così delicati. Assorbono tutto. Hanno bisogno di essere tenuti per mano, di qualcuno che spieghi loro le cose, di essere ascoltati…E io non sono stato in grado di fare tutto ciò. Adesso voglio fare meglio, fare di più…”aveva detto. Poi aveva aggiunto: “Quando ami qualcuno, lo liberi. Ora so cosa vuol dire provandolo. Significa amare senza possesso, senza aspettarsi nulla in cambio…”.

Dal canto suo l’attrice de “Il collezionista di ossa” (1999), “Ragazze interrotte” (1999), “Lara Croft” (2001), “Alexander” (2004) e “Maleficent” (2014) – solo per citare alcuni film con Angelina Jolie -, intervistata in questi giorni da Vanity Fair ha raccontato: “Meglio piangere sotto la doccia e non di fronte ai figli.

Devono sapere che tutto andrà bene anche quando noi non ne siamo sicuri”. Inoltre sta cercando di essere più presente in casa per il loro bene: ha detto di essersi “messa” a “lavare i piatti, portare il cane fuori, leggere ai bambini le storie prima che vadano a letto, cucinare. E proprio su richiesta dei miei figli – ha spiegato – mi sono messa a frequentare un corso di cucina. La sera prima di addormentarmi mi chiedo se sono stata una brava mamma e se la giornata poteva andare meglio…”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche