Fuso orario Italia - Giappone: che ore sono?

Fuso orario Italia – Giappone: che ore sono?

Viaggi

Fuso orario Italia – Giappone: che ore sono?

Giappone
Giappone

In Giappone il fuso orario è avanti di otto ore rispetto all'Italia. Un cambio di orario significativo che potrebbe creare dei fastidi dal punto di vista fisico. Fortunatamente sono tanti i modi possibili per attenuare il jet lag. Scopri quelli più efficaci.

In Giappone si vive in maniera totalmente diversa. Questo non è solamente un modo di dire. Sono tanti i fattori che dividono l’Italia dal Paese del Sol Levante: i chilometri, le differenze culturali e, cosa forse più importante, il fuso orario.

Fuso orario Giappone

Durante il periodo invernale, quando in Italia vige l’ora solare, in Giappone si è avanti di otto ore. Per fare un esempio, quando da noi sono le 10 lì sono le 18. Durante il periodo estivo, invece, con l’utilizzo dell’ora legale, le ore di differenza diventano sette.
Per fortuna tutto il Giappone mantiene lo stesso fuso orario. L’ora di Tokyo, infatti, è la medesima di quella di Osaka, Kyoto e anche delle isole Okinawa. Molto importante sottolineare come l’ora legale non venga applicata da tantissimi anni, addirittura dalla seconda guerra mondiale.

I sintomi del jet-lag

Come abbiamo visto, la differenza di orario tra i due paesi è di assoluto rilievo.

Di conseguenza si rischia di incappare nei classici sintomi del jet lag se non si prendono le dovute precauzioni.
Quando si vola in un posto dove le ore di luce e buio hanno dei ritmi totalmente diversi si incappa facilmente in senso di stanchezza e, più in generale, di malessere fisico.
Chiaramente questi malanni sono del tutto naturali e non rappresentano nulla di allarmante o preoccupante. Con la giusta precauzione però si possono attenuare in maniera significativa tutti gli effetti negativi che il jet-lag ha sul nostro corpo.

Come attenuarli

La prima cosa da fare se si vuole evitare di subire gli effetti collaterali del jet-lag, è quella di partire rilassati. Sarà quindi necessaria una notte di relax per evitare di incappare negli stress dell’ultimo minuto. Se possibile, inoltre, è conveniente cercare di organizzare i giorni precedenti alla partenza seguendo gli orari della meta di destinazione. Una volta sull’aereo è sempre consigliato, in vista del lungo viaggio, cercare di riposare un po’. In questo senso è meglio evitare di cenare con cibo troppo pesante che potrebbe causare problemi di stomaco e non favorire il riposo.

Oltre a riposarsi è utile anche fare brevi passeggiate a bordo dell’aereo e cercare di bere molta acqua. Assolutamente da evitare la creazione di eventuali fonti di stress. Il nostro corpo con il fuso orario sta già vivendo un periodo di stress e per questo non è il caso di sottoporlo ad altre prove.

La prima cosa da fare una volta sbarcati in Giappone è evitare assolutamente di andare a dormire. In questa maniera si aumenterebbe solamente la distanza tra il fuso orario di partenza e quello di destinazione. Piuttosto è consigliabile fare una bella passeggiata al parco e un breve pasto leggero per rimettersi in forza ed essere pronti per affrontare la giornata successiva.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche