Chi ha inventato l'aereo?

Chi ha inventato l’aereo?

Tecnologia

Chi ha inventato l’aereo?

invenzione dell'aeroplano

Nonostante l'invenzione dell'aeroplano sia da attribuire ai fratelli Wright, la sua storia è molto più travagliata e interessante. Scopriamo, allora, qualche informazione in più sugli antenati dei nostri voli.

Il pensiero di poter volare ha affascinato l’umanità sin dai suoi esordi. Per questo motivo, credere che l’invenzione di un aeroplano possa essere la sensazionale scoperta di un unico progettista, non è possibile. L’invenzione dell’aeroplano è stato il frutto di secoli di ricerche e studi che si sono arricchiti l’uno con l’altro. Una stratificazione di scoperte e apporti personali che hanno piano piano trasformato piccoli progetti in scoperte fondamentali. Molti inventori hanno lavorato, nel corso del tempo, su vari tipi di alianti e velivoli a motore. Nessuno, però, con un progetto che potesse essere definito come un vero e proprio aeroplano. Almeno fino alla scoperta dei fratelli Wilburn e Orville Wright di Dayton, in Ohio. Sono loro, infatti, i primi ad aver fatto volare un velivolo a motore di un certo peso. Per questo, i fratelli Wright sono considerati i padri della moderna aviazione. Scopriamo qualcosa in più sulla loro rivoluzionaria scoperta.

Troveremo un paio di prove di volo che potrebbero essere considerate come le antenate.

Prima dell’invenzione dell’aeroplano

Come abbiamo detto, l’invenzione dell’aeroplano è il frutto di secoli di studi e ricerche. A questo proposito, non possiamo non considerare gli appunti sul volo di Leonardo da Vinci, già nel Quindicesimo secolo. Per questo, già qualche decennio prima dell’esperimento dei fratelli Wright, ci sono stati tentativi fruttuosi. Sono quelli che potremmo considerare i veri e propri antesignani dei nostri voli di linea.

Le prove di volo prima dei fratelli Wright

Il francese Clement Ader (1841-1925), per esempio, ha volato su un aereo a vapore a Parigi, già nel 1890. È stato provato con certezza che il velivolo sia stato in grado di raggiungere un’altezza di circa 20 cm, volando in modo un po’ schizofrenico per almeno 50 metri. Questo primo esperimento di volo è avvenuto ben 13 anni prima del più famoso tentativo dei fratelli Wright.

Ancora prima del francese Ader, nel 1848, John Stringfellow di Chard nel Somerset inglese, ha fatto volare il primo velivolo a motore senza pilota, utilizzando un monoplano a vapore chiamato The Flying Machine. Il suo motore a vapore si è, però, limitato a voli molto brevi all’interno di un hangar.

L’invenzione dell’aeroplano dei fratelli Wright

Torniamo, ora, ai fratelli Wright. I giorni cruciali nella storia dei due fratelli sono due in particolare. Il 17 dicembre 1903 i fratelli Wright riescono a far funzionare il primo velivolo a motore, sorvolando il cielo di Kitty Hawk, nella Carolina del Nord, per quattro volte. Il 22 maggio 1906, per queste loro ricerche, i fratelli hanno, invece, ricevuto il brevetto per il design del primo aereo, o Macchina Volante, come veniva definita. Da questo punto in poi, anche a livello mondiale, scienziati e ingegneri si sono applicati al modello di base per migliorarlo, fino ad arrivare alla versione moderna che anche noi utilizziamo.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche