Christian Obodo rapito in Nigeria

Cronaca

Christian Obodo rapito in Nigeria

Christian ObodoAbuja (Nigeria) – Christian Obodo, centrocampista 28enne nigeriano in forza al Lecce, è stato rapito questa mattina nella sua città natale, Warri, nella regione del Delta. A dare la drammatica notizia sono stati gli stessi media nigeriani, che hanno riportato le informazioni rilasciate da fonti governative.

I sequestratori hanno rapito Obodo questa mattina di fronte a una chiesa di Warri, mentre il giocatore si trovava in auto e tornava da una discoteca del luogo, intimandogli con le armi di scendere .

Obidike Okechukwu, marito della sorella del giocatore del Lecce, ha confermato la dinamica del sequestro: «Christian stava andando in chiesa, era da solo, quando alcune persone lo hanno preso e portato via, erano le 9 (le 4 in Italia)».

I rapitori avrebbero già chiesto il riscatto: Okechukwu ha riferito che i rapitori hanno telefonato questa mattina a casa della mamma del calciatore, chiedendo un riscatto di circa 150 mila euro».

Il centrocampista, in prestito al Lecce, ma di proprietà dell’Udinese, era tornato in Nigeria un paio di settimane fa, al termine del campionato che aveva visto la squadra salentina retrocedere in Serie B

Un funzionario del governo del Delta ha confermato il sequestro: «Le informazioni sono ancora frammentarie, ma mi è stato riferito che mentre era al volante della sua auto, che aveva una targa speciale, è stato fermato e rapito.

Sembra che proprio la targa personalizzata abbia attirato l’attenzione dei rapitori, che avevano notato Obodo mentre si dedicava alla vita notturna la sera precedente».

«Sono sconvolto. Per me Obodo e’ come un figlio» ha commentato l’allenatore del Lecce, Serse Cosmi

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Loading...