Come fare la disdetta del contratto Mediaset Premium

Guide

Come fare la disdetta del contratto Mediaset Premium

Quando si è stufi di un servizio o si desidera passare ad altro operatore, è necessario disdire l'abbonamento precedente.

Quando si è stufi di un servizio o si desidera passare ad altro operatore, è necessario disdire l’abbonamento precedente.

Disdire il contratto Mediaset Premium non è una cosa facile, per tanti motivi: dietro c’è un mare burocratico e non basta chiamare il call center e dire “tagliatemi i fili”. Inoltre Mediaset, come tutte le aziende che forniscono servizi, non digerisce positivamente la perdita di un cliente e farà di tutto per ostacolarvi o per farvi cambiare idea. Ma non scoraggiatevi: se farete tutto correttamente, nessuno potrà dirvi nulla. Prima di passare alla procedura di disdetta, occorre che seguiate alcuni consigli:

Consigli pre-disdetta:

1) Assicuratevi che il pagamento verso Mediaset Premium venga fatto tramite carta di credito, bollettino postale o con una formula attiva, ovvero una formula che preveda il pagamento diretto da parte vostra e non un prelievo automatico di Mediaset: evitate quindi di richiedere una disdetta se pagate attraverso il prelievo bancario automatico (RID). Questo perché, pagando voi, sarete voi a decidere quando interrompere suddetti pagamenti (sempre, ovviamente, dopo aver presentato una legittima disdetta), e Mediaset non potrà ritardare volontariamente la rescissione del contratto, continuando a prelevare soldi dal vostro conto come se niente fosse.

2) Prendete in mano il contratto e leggetelo attentamente: se il contratto ha meno di un anno, dovrete stare attenti agli sconti e alle promozioni che vi sono state offerte al momento della stesura (come i pacchetti gratuiti: il più diffuso è la visione gratis dei film per 3 mesi). Tali sconti, infatti, rappresentano dei servizi mai pagati: se il contratto ha meno di un anno, sarete costretti a rimborsare Mediaset Premium al momento della disdetta, per cifre che alle volte superano anche i 100 euro. Vi conviene quindi aspettare che il contratto abbia più di un anno.

3) Bombardate il call center di Premium e minacciatelo di voler disdire: se siete dei vecchi clienti, cercheranno in tutti i modi di farvi cambiare idea, offrendovi anche pacchetti gratuiti. Starà a voi decidere, poi, se volete continuare il vostro proposito o se preferite accettare le offerte!

Procedura di disdetta:

1) Disdire il contratto con Premium è una vera impresa: non basta telefonare al call center. In teoria, per legge, i contratti possono essere stilati e rescissi anche per via telefonica, senza l’invio di alcuna lettera: questo per Premium vale ovviamente nel primo caso (fare un contratto), ma farà di tutto per ostacolarvi nel secondo (disdetta), adducendo spesso scuse ridicole (come il non sapere chi c’è dall’altro lato della cornetta). Voi potete provarci per via telefonica, ma non ci riuscirete mai: anche perché non è il call center ad occuparsene.

2) Dovete dunque per forza di cose scaricare il modulo apposito (http://www.disdette.com/mediaset-premium), compilarlo con i vostri dati personali, allegare una fotocopia della vostra carta d’identità e spedirlo via raccomandata con ricevuta di ritorno all’indirizzoR.T.I. S.p.A. – Casella Postale 101, 20900 Monza (MB). Non inviate fax o lettere semplici: non avrete mai la conferma dell’avvenuta ricezione e Mediaset, ovviamente, farà finta di nulla. In base alla Legge Bersani, la disdetta dovrebbe avvenire 30 giorni dopo la data di invio della lettera (fa fede il timbro postale): questo significa che dopo 30 giorni potrete interrompere il pagamento di Premium.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Loading...