Come mangiare una pannocchia di mais

Come mangiare una pannocchia di mais

Cucina

Come mangiare una pannocchia di mais

pannocchia di mais

Ci sono moltissimi modi di gustare una pannocchia di mais. Possiamo sgranocchiarla cruda appena raccolta o cuocerla come meglio desideriamo: al forno, alla griglia, lessa in pentola.

La pannocchia di mais può essere mangiata cruda, bollita o grigliata, a seconda delle preferenze. Può essere un prodotto davvero delizioso.

Quando parliamo di pannocchia di mais facciamo riferimento alla spiga di mais, cioè all’infiorescenza maschile della pianta di granoturco. La qualità di granoturco commestibile, originario del Sud America, è il mais dolce, detta anche “sugar and cream”. La pannocchia va generalmente raccolta quando è ancora giovane e i chicchi sono così morbidi da poter essere mangiati crudi.

Molte persone non sanno che la pannocchia non solo è commestibile, ma decisamente deliziosa se consumata cruda. Per ottenere i migliori risultati, utilizzare il mais più fresco che risulta il più dolce che si possa trovare. Se il mais crudo non ci piace esistono numerosi modi per cuocerlo. A seconda dei paesi, la pannocchia di mais viene bollita o grigliata, cosparsa con burro o con sale e pepe. Vediamo quali sono le ricette più comuni.

Ricette per gustare la pannocchia di mais

La pannocchia di mais è un ortaggio molto gustoso che viene servito come contorno in numerosi piatti della nostra cucina.

E’ apprezzato anche come snack, per ammazzare la fame, magari sgranocchiato crudo o cotto in vari modi. Le pannocchie possono essere arrostite sulla griglia rendendo il mais ancora più gustoso, perché diventerebbe croccante fuori ma succoso dentro. Si può lessarle, che è l’operazione più semplice oppure farle al forno.

Prima cosa da fare è la scelta delle pannocchie che dovranno essere fresche, con le foglie chiuse di un colore verde acceso e con i chicchi gialli e carnosi. Prima di passare alla cottura bisogna pulire le pannocchie, togliere la terra e i possibili insetti presenti all’interno, rimuovere le foglie verdi, le barbe e i filamenti.

Pannocchia di mais lessata

Il modo più semplice per cucinare le pannocchie di mais è farle bollire fino a rendere lesse. In questo modo i chicchi diventano morbidi e possono essere un ottimo contorno per servire carne alla griglia o pesce. La pannocchia di mais lessata è molto amata dai bambini che potrebbero divorarne un’infinità.

Potrebbero essere usate anche per arricchire un’ insalata mista rendendola più dolce e gustosa.

Per lessare la pannocchia è semplice, basta immergerla in una pentola piena d’acqua, portarla in ebollizione e farla cuocere per circa 40 minuti. Per sapere se è cotta bisogna infilzarla con una forchetta per vedere se è diventata morbida. Se si ha una pentola a pressione l’operazione è ancora più breve, la pannocchia sarà pronta in soli quindici minuti.

Pannocchie alla griglia

Una volta raccolta, è necessario togliere le foglie e le barbe alla pannocchia di mais e bollirla per alcune ore in acqua bollente a seconda della durezza dei chicchi. Successivamente si può infilzarla in uno spiedo e magari imburrarla con un pennello da cucina. Una volta preparata la pannocchia,va cotta sulla griglia per alcuni minuti, girandola da tutti i lati per farla abbrustolire bene. Ora è pronta per essere sgranocchiata, apprezzando tutto il suo sapore.

Pannocchia di mais al forno

Se avete raccolto o acquistato delle pannocchie fresche andranno pulite e lessate prima di cuocerle nel forno.

Dopo questa operazione andrà preparato un condimento composto da burro, prezzemolo, succo di limone, sale e pepe, facendo amalgamare il tutto fino ad ottenere una crema. Spalmare il condimento sopra le pannocchie prima di adagiarle sulla teglia preparata per il forno. Cuocere per 15 minuti a 220 gradi e le pannocchie saranno pronte per essere servite e gustate con piacere.

Pannocchie al cartoccio

Un altro modo semplice per trasformare la pannocchia di mais in un contorno morbido e gustoso è cuocerla al cartoccio. L’operazione non è difficile, basta adagiare la pannocchia su un foglio d’alluminio, aggiungere qualche fiocchetto di burro, un po’ di sale e prezzemolo tritato e richiudere il foglio avvolgendo la pannocchia. Accendere il forno e inserire le pannocchie incartate facendole cuocere per una quindicina di minuti a 180 gradi. Servire le pannocchie ancora calde o intere nel piatto oppure aprirle e tagliarle a rondelle prima di servirle nel piatto. Ecco pronta un’altra gustosa prelibatezza realizzata con una spiga di mais.

Pannocchia di mais al burro

La pannocchia di mais è un cibo leggero e fresco che può essere mangiato crudo, appena raccolto dalla pianta, oppure cotto in svariati modi.

Vista la loro leggerezza, non dobbiamo farci problemi se volessimo insaporire le pannocchie a nostro piacimento. Un modo molto gustoso per farlo è con il burro.

E’ un contorno molto diffuso negli Stati Uniti, semplice realizzare con alta probabilità di successo in una cena tra amici. Una volta fatte lessare le pannocchie per ammorbidirle vanno scaldate sulla piastra per una quindicina di minuti per rendere il mais più croccante. Preparare del burro fuso con sale e pepe e spennellarlo su tutte le pannocchie a piacere durante la cottura. Quando le pannocchie avranno raggiunto il giusto grado di doratura e saranno ben abbrustolite ma non ancora bruciate sarà il momento di servirle a tavola e fare un’ottima figura.

Utili strumenti

Quando si deve cucinare o mangiare una pannocchia, vi sono due problemi principali: come staccare i chicchi di mais, se l’ingrediente deve essere messo all’interno di insalate, e come tenerla per non scottarsi, se invece deve essere mangiata intera.

Per entrambi i problemi c’è una soluzione!

Nel primo caso, l’oggetto di cui non potrete fare a meno è il Palm Zipper, uno strumento che si adatta perfettamente al palmo della mano, lasciando libero il pollice per una presa più sicura, e che presenta una sorta di lametta in grado di afferrare i chicchi e staccarli.

Nel secondo caso, invece, la soluzione è presentata da dei pratici spiedini in metallo con il manico a forma di pannocchia. Da tale manico fuoriescono due spuntoni che evitano, così, alla pannocchia di roteare mentre viene mangiata.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

sea-cucumber-2064541_960_720
Cucina

Come preparare i cetrioli di mare

17 ottobre 2017 di Notizie

I cetrioli di mare sono una classe degli Echinodermi. Sono diffusi sui fondali marini di tutto il mondo e sono caratterizzati da un corpo cilindrico allungato. Il loro nome deriva dalla somiglianza morfologica all’ortaggio. Questi abitanti del fondo oceanico sono prelibatezze in alcune cucine etniche. Come cucinarli e quali sono rischi di un eccessivo consumo.