Come valutare il livello di forma fisica

Wellness

Come valutare il livello di forma fisica

Se avete deciso di ricominciare a praticare sport, dovreste prima fare qualche valutazione sul vostro livello di forma, per capire da dove iniziare. Ecco qualche consiglio per partire con il piede giusto.

Se volete iniziare una nuova attività fisica, dovreste cercare di valutare quale sia il vostro attuale livello di forma. Conoscere il vostro stato fisico, vi può agevolare nella scelta dell’attività. Partite gradualmente, cercando di arrivare a esercizi più impegnativi in modo ragionato, così da non perdere subito fiducia ed entusiasmo, e senza correre il rischio di farvi male. Valutare il vostro livello di forma fisica è un buon modo per determinare le vostre capacità fisiche. Come stabilirlo, direte voi? Ecco qualche dritta per capire quali sia il vostro stato di forma.

Stabilire il proprio livello di forma fisica

Fare un po’ di attività fisica è sempre un’ottima idea. L’esercizio fisico è fondamentale per condurre uno stile di vita sano. Buttarsi a capofitto in attività sportive casuali, però, può essere controproducente. Partite con esercizi adeguati al vostro livello di forma e aumentate gradualmente il ritmo, senza correre inutili rischi. La maggior parte di sport e corsi vi richiederà un certificato medico che testimoni il vostro stato di salute – e una visita è sempre consigliata -, se però iniziate autonomamente, ecco qualche consiglio preliminare per valutare il vostro livello di forma fisica.

Consigli per valutare il vostro stato di forma

Per fare una prima stima del vostro livello di forma, ci sono un paio di valutazioni che potreste fare.

Eccone alcune:

  • Pesatevi. Certo, il peso non è tutto. Va incrociato con i dati relativi al livello di colesterolo, di pressione sanguigna, etc. Intanto, però, segnatevi peso e altezza e valutate quale sia il vostro peso ideale. Determinate la vostra costituzione fisica con il calcolo del BMI (Indice di massa corporea). Si calcola dividendo il peso in Kg con il quadrato dell’altezza in metri. Il numero che vi ritroverete, vi darà informazioni sul vostro peso ideale. Se siete in sovrappeso, iniziate una dieta più bilanciata
  • Determinate la vostra frequenza cardiaca a riposo e quella massima che potrete raggiungere allenandovi. Esistono moltissime formule in grado di fornirvi risposte sulla frequenza minima e massima e su quella target. La frequenza cardiaca target è la frequenza cardiaca da mantenere durante l’attività fisica, quella che vi interessa di più. Determinare la frequenza cardiaca a riposo calcolando il battito – al collo o sui polsi – e contate per 15 secondi.

    Moltiplicate il risultato per 4. Quella è la vostra frequenza cardiaca a riposo. Sottraete a 220 la vostra età e il risultato sarà la vostra frequenza cardiaca massima.

  • Provate la vostra capacità aerobica facendo una semplice passeggiata di un chilometro. Registrate il tempo e la frequenza cardiaca in due punti diversi durante la passeggiata: verso la metà e quando giungete alla fine. E tenete nota dei miglioramenti.
  • Testate la vostra flessibilità. Sedetevi sul pavimento con le gambe distese. Posate un metro di fronte a voi e assicuratevi che i talloni tocchino terra. I piedi devono essere a martello. Provate a toccare con le mani, per quanto possibile, le dita dei piedi e registrate la distanza tra le mani e i piedi.
  • Tenete un diario e mettetevi alla prova spingendo di volta in volta i vostri limiti. Ponetevi sempre nuovi obiettivi e perseguiteli con costanza.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche