Confronto tra misure di indumenti da bambino americane ed europee

Moda

Confronto tra misure di indumenti da bambino americane ed europee

misure

Ci sono molte differenze tra la misurazione delle taglie europee e quelle americane. Questa differenza provoca molto spesso problemi negli acquisti.

Capire le misure adatte al proprio bambino è sempre una missione complicata. Quando si decide di acquistare un prodotto su internet e ci si trova davanti a ad un capo di abbigliamento o a un paio di scarpe dove sono presenti solo le taglie americane, che si esprimono in pollici, il tutto diventa difficile. Infatti è complicato riuscire ad interpretare questa misurazione se non si possiede una tabella di conversione con cui poter fare riferimento.

Quindi ci si appresta a comprare indumenti per i nostri bambini su un sito americano è importante tenere presente le seguenti differenze riguardo le misure delle taglie.

Pollici a confronto con Centimetri

La primissima differenza con la quale ci si scontra è proprio quella delle unità di misura. Infatti in Europa per misurare la lunghezza si usano i centimetri, mentre negli Stati Uniti i pollici. Per quel che riguarda il peso, in America si usano le libbre mentre in Europa i kilogrammi.

Sicuramente potrebbe essere utile conoscere la conversione tra le diverse unità di misura.

Un centimetro corrisponde a 0,39 pollici, mentre un pollice è approssimativamente 3 cm.

Un Kilogrammo è approssimativamente uguale a due libbre, mentre una libbra è uguale a 0,45 kilogrammi.

Usare la tabella di conversione rimane poi fondamentale per convertire le misure.

Numeri delle taglie

Sia il sistema dei pollici che quello con i centimetri servono per indicare, attraverso l’utilizzo di numeri, le taglie dei bambini. Le taglie che usano i pollici passa da 2 a 12, aumentano utilizzando soltanto i numeri pari. Le taglie che usano i centimetri, ovvero tutte quelle in Europa, usano un intervallo che va da 40/55 fino a 90/95.

Cosìcchè, per esempio, una “misura 24” americana è uguale alla corrispondente europea: “50/55” e, ipotizzando ancora, un americano “10” equivale ad un europeo “80/85.”

Le taglie americane indicano l’età mentre le taglie europee indicano l’altezza in centimetri del bambino.

Scarpe da bambino

Un altro punto di paragone è la differenza tra le misure delle scarpe americane e quelle europee.

Sono solitamente definite scarpe da bambino quelle che vanno dai 6 ai 12 anni di età.

In America, i numeri sono più piccoli, e vanno da 1 a 13. Le misure corrispondenti in Europa vanno da 28 a 39.

Anche in questo caso, facendo un esempio, in Europa una misura 28 corrisponde a una misura 11 americana, mentre un 39 corrisponde ad un 7 americano.

Come misurare il piede di un bambino

Non è facile ma con un po’ di pazienza si può riuscire a sapere in maniera approssimativa qual è la misura adatta per il nostro piccolo:

  • Collocare il bimbo in piedi, su un foglio di carta
  • Tracciare con la matita il contorno della forma del piede.
  • Da qui tracciare una riga dalla punta del piede al tallone.

Questa è la lunghezza approssimativa del piede del bambino. In generale si consiglia sempre di abbondare di qualche centimetro piuttosto che diminuire.

Come trovare la misura giusta

A causa del fatto che le misure spesso variano da un produttore o marchio all’altro e poiché soprattutto all’inizio può essere difficile convertire tutte le grandezze, il modo migliore per assicurarsi che un indumento stia bene addosso al proprio bimbo quando non si può misurarlo è prendere delle misure in centimetri, di indumenti che stiano comodi: pantaloni, calzoncini ecc.

Prendere la misura della lunghezza, spalla, manica, vita e torace e selezionare gli abiti europei con queste caratteristiche.

Un trucco potrebbe essere quello di tenere a mente il modello di un acquisto già fatto navigando su un determinato sito.

Una volta entrati sul sito in questione basarsi su quelle misure per i successivi acquisti. Attenzione però, così come succede anche per le scarpe totalmente europee, è utile non solo prestare attenzione alla taglia ma anche al modello. Il numero 40 di un paio di sneakers non è detto che corrisponda a un numero 40 di decolletè.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche