Cosa significa quando una donna porta un anello sul pollice

Moda

Cosa significa quando una donna porta un anello sul pollice

anello al pollice
anello al pollice

In passato portare un anello al pollice indicava omosessualità negli uomini e voglia di indipendenza e affermazione nella donna. Oggi il significato originario si è un po' perso ed essi sono diventato più che altro un fatto estetico e di moda.

In passato portare un anello al pollice indicava omosessualità negli uomini e voglia di indipendenza e di affermazione nella donna. Oggi, invece, il fatto di indossare un anello al pollice ha perso il suo significato originario ed è diventato più che altro un fatto estetico e di moda.

Cosa significa l’anello al pollice

Adornare tutte le dita della mano con diversi anelli è un’usanza che va fatta risalire all’antica Roma e che negli ultimi tempi è diventata una vera e propria moda. Tantissime sono le star che rispondono al richiamo di questa moda indossando anelli che ricoprono diverse dita della mano e che possono fermarsi anche a metà del dito.

Ultimamente, inoltre, si sta molto diffondendo la tendenza di indossare l’anello sul pollice. La prima e più famosa donna a riportarlo in auge fu l’attrice Julia Roberts, nel 1991, quando interpretò il film Dying Young (Scelta d’amore – La storia di Hilary e Victor).

In molti si sono domandati che cosa significasse portare l’anello al pollice.

Le spiegazioni sono molteplici e non è possibile dare una risposta univoca.

Un’interpretazione interessante proviene dal mondo classico: il pollice, l’unico distaccato dalle altre dita, rappresenterebbe il Dio Poseidone, il quale viveva lontano dagli altri Dei dell’Olimpo. L’anello sul pollice sarebbe dunque simbolo di indipendenza, un’espressione di forte individualità. Chi lo indossa non ha bisogno del consenso delle altre persone per affrontare la vita.

Inoltre, la simbologia definisce il primo dito della mano come un simbolo fallico. Negli uomini, dunque, portare l’anello al pollice conferirebbe forza e presa alla mano e rappresenterebbe la forza creatrice.

Nel mondo femminile indicherebbe invece una volontà di indipendenza e di autoproclamazione, un modo per distinguersi e per imporre la propria personalità in modo originale e anticonformista.

La fattezza del pollice si presta poi sia agli anelli con la circonferenza più stretta che a quelli con la fascia più larga e sul pollice le donne hanno inoltre la possibilità di mettere più anelli.

Una donna può portare l’anello del proprio fidanzato al pollice, così come la vedova può indossare la fede del marito.

Anello al pollice e omosessualità

La tendenza di indossare un anello al pollice si sarebbe diffusa a partire dalle comunità omosessuali. Negli anni ’90, infatti, questo diventò un trend per lesbiche e donne bisessuali che lo portavano come segno della propria sessualità. Stessa cosa nel mondo gay. Adesso, tuttavia, sembra che non vi sia più una connotazione così precisa.

Fra i sostenitori dell’anello al pollice ritroviamo un famoso politico italiano, il pugliese Nichi Vendola, il quale è un omosessuale dichiarato ormai da diversi anni. Non è però comprovato che l’anello, o l’orecchino portato sempre e rigorosamente all’orecchio sinistro – simboleggino una dichiarazione della sua omosessualità.

Alcuni oggetti, infatti, soprattutto i gioielli, nel tempo hanno perso la loro originaria simbologia per diventare solo manifestazioni estetiche. Diversi sono gli oggetti che nascono come simboli omosessuali e che, col tempo, sono andati pian piano a cambiare significato e significante.

Pensiamo ad esempio agli orologi da polso, i quali, prima che diventassero di uso comune, erano considerati un oggetto prettamente femminile e quindi, se indossati da un uomo, gridavano a squarciagola la sua omosessualità.

Allo stesso modo anelli, bracciali, collane e molti altri oggetti, usi e costumi, hanno attraversato i generi, quasi annullandoli.La moda strapazza e stravolge i significati e quello che ieri apparteneva solo alla donna, oggi è diventato anche maschile. Ci sono allora due domande da porsi: davvero un oggetto di uso così comune e diffuso come un anello può esser pieno di tutti questi significati? E se sì, davvero esiste ancora una differenza di significato fra un anello portato da un uomo e un anello portato da una donna?

Cerchiamo di capirlo insieme.

Anello al pollice di un uomo

Chi ama indossare anelli sui pollici di entrambe le mani dimostra fiducia in sé e un alto livello di autostima. L’uomo che indossa anelli a questo dito denota una forte personalità, una volontà di imporsi senza prevaricare, un bisogno di sentirsi realizzato. Solitamente i modelli di anelli maschili più utilizzati sul pollice sono le fasce monocolore come quella di seguito proposta.

Anello al pollice sinistro di una ragazza

Chi privilegia indossare anelli al pollice sinistro preferisce vivere il sogno, la fantasia, l’aspetto intimo.

Infatti, la parte sinistra del corpo è quella che esprime l’interiorità: le emozioni, l’inconscio e la sensibilità. Mentre, secondo altri indica un carattere introverso e sognatore, ma a tratti opportunista.

Anello al pollice destro di una ragazza

La parte destra del corpo esprime volontà, il rapporto col mondo esterno, ovvero l’esteriorità. Chi indossa l’anello al pollice destro ha una personalità vanitosa e possessiva. Si esprime, così, il desiderio e la volontà di conoscere tutto delle persone. Chi porta gli anelli al pollice destro accentua il lato pratico e concreto.

Anche per le ragazze al pollice si predilige un anello a fascia ma, a differenza degli uomini, tale fascia non è intera e monocolore bensì presenta una fantasia floreale.

Diversi anelli per ogni occasione

Esistono anelli di ogni tipo e per ogni occasione, dai solitari a quelli di dimensioni più piccole e personalizzabili.

Anello in oro bianco con una pietra sopra, delicato e di dimensioni contenute.

L’anello Miore, grazie alla sua semplicità e alla cura nel dettaglio, è un regalo adatto per celebrare un momento importante nella vita di una coppia.

Della stessa casa Miore, un anello con solitario, elegante e raffinato. In oro bianco, l’anello è dotato di pietra preziosa e provvisto di certificato di autenticità.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche