×

Test della personalità: quale animale vedi?

Fate questo semplicissimo test per capire qualcosa di più della vostra personalità: il primo animale che vedete rivelerà il vostro carattere.

personalità

Osservate con attenzione l’immagine qui sopra. Secondo un gruppo di scienziati, i primi due animali che vengono individuati rivelano aspetti profondi della nostra configurazione cerebrale. Questo significa che possono dirci se siamo delle persone creative, delle persone strutturate o se apprezziamo la nostra libertà più di ogni altra cosa al mondo. Provate a svolgere questo test della personalità, scrivendo su un pezzo di carta i primi animali che riuscite a vedere nell’immagine. Scoprite poi i vostri risultati.

1. L’orso e il cane

fc30462b753f81734b6af680efa7f480

Se vedi l’orso, significa che sei un leader naturale, la tua personalità è forte e predominante e le persone non impiegano molto a notarti. Se vedi invece il cane significa che hai una personalità gentile, forse un po’ debole, ma non sei certo a corto di amici.

2. Le papere

273422d672e0a4160e65cbcc6d82aaf71

È l’immagine più difficoltosa da individuare tra quelle presenti nel test della personalità. Se sei riuscito a vederle, significa che possiedi uno speciale senso per l’attenzione ai dettagli.

3. Il delfino

delfino

Se hai visto il delfino all’interno dell’immagine, vuol dire che sei una persona creativa e con una spiccata personalità artistica.

4. Il cavallo

cavallo

Se il cavallo è stato il primo animale che hai visto nella foto, è perché sei una persona indipendente e dallo spirito libero.

5. L’uccello e il granchio

uccello

Se invece hai visto l’uccello come il primo animale dell’immagine, significa che sei una persona estroversa e felice. Se invece hai visto il granchio, significa che sei più felice di una persona media che ha effettuato questo test. Una persona che è riuscita a vedere entrambe le immagini, probabilmente possiede un ottimo legame con le sue emozioni più profonde.

Test della personalità

I test di personalità, chiamati anche test di prestazione tipica o test non cognitivi, sono strumenti di misurazione che hanno l’obiettivo di definire il profilo della personalità del soggetto che si sottopone a essi. Tali test possono misurare un solo aspetto della personalità oppure più dimensioni contemporaneamente. Il grado di attendibilità e di validità di tali strumenti è stabilito tramite tecniche di valutazione standardizzata. Esso viene indicato di solito nel manuale del test stesso. Più complessa risulta invece la validazione dei test proiettivi.

I test di personalità vengono comunemente divisi in due grandi gruppi: i “test psicologici obiettivi” e i “test psicologici proiettivi”. I test obiettivi più conosciuti sono di origine statunitense. Sono noti anche come test strutturati, perché sono caratterizzati dal fatto che al soggetto vengono presentati stimoli strutturati e univoci. Lo stimolo avviene tramite domande a risposta singola o multipla. Più frequentemente, inoltre, il soggetto deve indicare il proprio grado di adesione secondo una gradazione in scala Likert.

L’obiettività del test prevede l’assegnazione dei punteggi ed è stabilita nel manuale in modo rigido. L’interpretazione dei risultati richiede la conoscenza delle dinamiche psicologiche e della teoria alla base del test. Pertanto la stesura del referto richiede una certa abilità. Contiene sempre in ogni caso un margine di arbitrarietà.

I test proiettivi tendono invece a cogliere i processi spontanei del soggetto. Essi quindi esplorano il vissuto psichico dell’individuo. Al soggetto vengono sottoposte situazioni-stimolo ambigue alle quali deve rispondere in funzione del significato psicologico personale. I test proiettivi, quindi, permetto di delineare indirettamente le caratteristiche strutturali della vita psichica e delle dinamiche sia cognitive che affettive del soggetto.


Contatti:

Scrivi un commento

1000

Contatti:

Leggi anche