Dati ISTAT, disoccupazione in calo scende all'11,5%

Dati ISTAT, disoccupazione in calo scende all’11,5%

Economia

Dati ISTAT, disoccupazione in calo scende all’11,5%

disoccupazione 2

Secondo i dati diffusi dall’ISTAT, la disoccupazione nel nostro Paese sarebbe in calo rispetto a gennaio e rispetto all’anno scorso: tasso all’11,5%.

Disoccupazione in calo in Italia nel mese di febbraio 2017. Secondo i dati diffusi dall’ISTAT, il tasso di disoccupazione nel febbraio di quest’anno sarebbe stato dell’11,5%. I dati rilevati hanno mostrato un calo dello 0,3% rispetto al mese precedente (gennaio 2017) e dello 0,2% rispetto al corrispondente mese del 2016. In aumento invece il tasso di inattività, con 51 mila circa inattivi in più rispetto a gennaio (+0,1 punti). Risulta in ogni caso in calo anche questo dato rispetto all’anno scorso, con 380 mila inattivi in meno rispetto a febbraio 2016 (calo di 0,8 punti). In termini di numeri assoluti, a febbraio di quest’anno, i disoccupati sono risultati essere meno di 3 milioni (2 milioni e 984 mila), 83 mila in meno rispetto a gennaio 2017 e 18 mila in meno rispetto a febbraio 2016.

La disoccupazione fra i giovani e il tasso di occupazione nazionale

Fra i giovani (fascia di età compresa fra i 15 e i 24 anni), il tasso di disoccupazione è arrivato a febbraio al 35,2%, facendo registrare una diminuzione sia rispetto a gennaio di quest’anno (-1,7%), sia rispetto a febbraio dell’anno scorso (un più consistente -3,6%).

In questo caso, va però tenuto conto – come hanno sottolineato proprio dall’ISTAT – che il dato non comprende i giovani inattivi, ovvero tutti coloro che, ad esempio perché impegnati negli studi, non hanno impiego e non lo stanno cercando. Il tasso di occupazione in questa fascia di età, in generale, risulta del 16,4%, costante rispetto a gennaio 2017 e in aumento dello 0,3% rispetto a febbraio dell’anno scorso.

Per quanto infine riguarda il tasso di occupazione su base nazionale, secondo i dati ISTAT, gli occupati nel nostro Paese sarebbero in totale 22 milioni e 862 mila, con un aumento di 8 mila rispetto a gennaio e di 294 mila rispetto a febbraio 2016 (di cui 144 mila uomini e 150 mila donne, evidenziandosi con ciò una distribuzione abbastanza uniforme per sesso, mancante invece rispetto a gennaio, dove si sono registrati un calo di 47 mila unità fra gli uomini e un aumento di 55 mila fra le donne). Nel complesso, a fronte di un tasso di occupazione al 57,5%, si sono registrati un aumento fra gli over 50 e una riduzione in tutte le altre fasce di età.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche