Dimensioni pene: come capire se l’hai piccolo COMMENTA  

Dimensioni pene: come capire se l’hai piccolo COMMENTA  

PENE PICCOLO.
PENE PICCOLO.

Come si fa a capire se un uomo ha un uomo piccolo? Quali sono le misure giuste per capire se un uomo ha il pene piccolo? Scopriamolo insieme.

Il pene è sempre stato un simbolo di virilità nel mondo maschile e quello del potere e fin dai tempi più antichi ci si è domandato quale fosse la misura giusta. Addirittura anche nella Bibbia troviamo la storia del pene, chiamato col nome diverso di “coscia”. Si narra infatti nella Bibbia che quando ci fu la lotta tra Dio e Giacobbe, quest’ultimo rimase ferito nella “coscia” e nel momento in cui avrebbe dovuto giurare qualcosa, avrebbe dovuto toccarsi le parti intime. Da vari studi si è capito che quella famosa “coscia” è senza dubbio un “pene”.

Nell’Antica Grecia la misura del pene rappresentava l’identità della persona che lo possedeva. Se infatti i forestieri e i corrotti erano identificati e rappresentati con dei peni enormi in segno di odio e disprezzo, l’eroe stoico e le statue  dei filosofi della Grecia Classica erano rappresentate con peni piccoli come segno di uomini intelligenti, filosofici e metafisici; ben lontani dalla figura oscura e corrotta degli uomini molto dotati.

Leggi anche: Racconti di sesso a tre


Nell’Antica Roma invece era l’esatto contrario: l’uomo dotato di un pene molto grosso rappresentava l’uomo di potere, forzuto, l’uomo perfetto che da grande condottiero avrebbe comandato Roma. Questo uomo super dotato era simboleggiato da Priapo, la divinità che aveva il potere di penetrare carnalmente sia donne che uomini. Al contrario, un uomo col pene piccolo non ce l’avrebbe fatta a governare Roma, poichè senza forza e virilità.

Leggi anche: Sottomissione sessuale femminile: cosa fare


Ritornando ai nostri giorni possiamo definire un pene di dimensioni normali quando nel momento del riposo misura tra gli 8 e i 10 cm e nel momento dell’erezione misura tra i 12 e 16 cm e ha una circonferenza di circa 12 cm. Esiste però una patologia in cui se il pene in erezione misura sotto i 7 cm si può definire “micropene“. Se un uomo è affetto da “micropene” si trova nell’impossibilità di penetrare la vagina. La causa della presenza del “micropene” è quasi sempre dovuta alla produzione bassa dell’ormone del testosterone.


 

 

 

 

 

 

 

 

Leggi anche

Style

Transgender famosi e poco conosciuti

Il termine "transgender" è molto di moda oggi: quale significato, persone classificabili, lista dei più famosi e conosciuti al mondo, nomi non popolari Il termine transgender è diventato di grande moda, spesso se ne sente parlare ma, in effetti, nessuno ha ben chiare le idee dato che anche nella lingua italiana sono differenti i significati del termine a seconda del contesto in cui si utilizza la parola. Per quanto concerne la sua origine etimologica, è da ricondursi al movimento LGBT, nato negli USA intorno ai primi anni ‘80, per indicare un movimento di stampo politico che avversa la logica eterosessista Leggi tutto

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*