Elezioni primarie Usa in New Hampshire vincono Bernie Sanders e Donald Trump

primarie-usa-elezioni-sanders

Le primarie del New Hampshire, come anticipato dai sondaggi, vedono Donald Trump trionfare nettamente tra i candidati repubblicani alla Casa Bianca. Sconfitta invece per Rubio che non arriva neanche secondo.

Leggi anche: Presidenziali USA 2016: è ancora Trump – Clinton

Mentre in campo democratico Bernie Sanders surclassa Hillary Clinton con oltre 20 punti di vantaggio. Il senatore democratico del Vermont infatti ottiene il 60 per cento dei consensi. I cartelli con lo slogan della campagna riassumono il suo stato d’animo: “A future to believe in”.

Leggi anche: Trump: io sarò candidato, altrimenti ci saranno scontri

Sanders ha affermato: “La gente del New Hampshire ha mandato un messaggio chiaro all’establishment politico, economico e ai media”.

Hillary Clinton ribatte:: “Sveglia potente” e pensa al licenziamento dei consulenti della campagna elettorale.

Leggi anche: Primarie USA: Sanders vince in Oregon, Hillary in Kentucky

Lo staff della Clinton infatti ha cercato di abbassare le aspettative per la tappa New Hampshire delle primarie Usa. Sul fronte democratico la batosta presa da Hillary non è da poco. Lo stato è “terra di Sanders”, perché confinante con il Vermont e sede di un elettorato congeniale a Sanders: democratico bianco e progressista.

L'articolo prosegue subito dopo

Leggi anche: Hillary Clinton in galera, l’attacco di Donald Trump


L’obiettivo dell’ex first lady era quello di limitare i danni. L’operazione non è riuscita, e ora si pensa alla rivincita, a fine febbraio, in South Carolina e nel ‘Supertuesday’ del primo marzo, giorno in cui si voterà in una decina di stati, molti dei quali considerati roccaforte dei Clinton.

Leggi anche: Hillary clinton, prima donna candidata presidenziali USA

Hillary comunque si congratula con il senatore Sanders ma ribadisce che è lei che rappresenta la vera svolta. Aggiunge: “So che ho molto lavoro da fare, e lavorerò più di ogni altro, lottero per ogni voto. E alla fine vinceremo insieme la nomination e queste elezioni”, ha concluso davanti ai suoi fan. Accanto sul palco il marito Bill e la figlia.

Durante queste primarie Usa il ‘Granite State’, che spesso ha regalato risultati imprevedibili, non delude neanche stavolta e regala una doppia sorpresa: la resurrezione di Jeb Bush da una parte e il tonfo del suo ex pupillo Marco Rubio dall’altra.

Leggi anche

imbarchi-aereo
Attualità

La mia grappa è una ‘bomba’, scattano misure anti terrorismo

A volte i malintesi possono generare il caos. Come accaduto poco prima della partenza, dall'aeroporto Marco Polo di Venezia, di un volo Air Canada per il quale è scattato il protocollo anti terrorismo dopo le parole di uno dei passeggeri. In fase di imbarco infatti un passeggero italo-canadese di origini trevigiane, ha pronunciato le parole sbagliate nel momento sbagliato. "Questa grappa è una bomba", avrebbe detto alla compagna poco prima di salire sull'aereo; un altro passeggero poco distante ha udito tutto e preoccupato ha avvisato il comandante di quanto udito pochi minuti prima; tanto è bastato per generare preoccupazione e [...]

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*