Hillary Clinton e Donald Trump peggiori candidati degli ultimi 40 anni

Esteri

Hillary Clinton e Donald Trump peggiori candidati degli ultimi 40 anni

Un sondaggio Usa ha eletto Hillary Clinton e Donald Trump peggiori candidati alla presidenza degli ultimi quarant’anni. Primato non certo invidiabile.

Il prossimo mese di novembre uno fra Hillary Clinton e Donald Trump diventerà il prossimo presidente degli Stati Uniti d’America, succedendo a Barack Obama. Da un recente sondaggio emergerebbe però che l’elettorato americano considera entrambi come i peggiori candidati degli ultimi 40 anni.

Hillary Clinton e Donald Trump i peggiori degli ultimi 40 anni

Secondo una rilevazione condotta da Huffington Post e YouGov, infatti, il 45% degli intervistati avrebbe dichiarato di considerare Donald Trump come il peggior candidato repubblicano degli ultimi 40 anni. Il 10%, per contro, lo considera il migliore. Hillary Clinton, invece, sarebbe considerata il peggior candidato degli ultimi 40 anni (sul fronte democratico) dal 31% degli intervistati, mentre solo il 3% la considererebbe la migliore.

La notizia, diffusa in Italia dall’agenzia Ansa, non ha raccolto, almeno finora, i commenti dei due diretti interessati.

Hillary Clinton e Donald Trump, usciti vittoriosi dalle primarie interne ai rispettivi partiti, sono sul punto di affrontare il momento conclusivo – e il più delicato – della campagna elettorale. A novembre, infatti, il popolo americano sarà chiamato a scegliere il prossimo presidente. Le rilevazioni riconoscono tutte un certo margine di vantaggio a Hillary Clinton, ma è sull’entità di tale margine che si devono fare i conti. In alcuni casi si è infatti parlato di un vantaggio molto ampio (persino 12 punti percentuali), mentre in altri si è parlato di un margine molto più contenuto, poco diverso da una sostanziale parità.

Donald Trump e le scelte in tema di immigrazione

Al momento, il candidato repubblicano Donald Trump sta concentrando le proprie forze sul tema dell’immigrazione. Già nel corso delle primarie Trump aveva promesso che, se eletto, avrebbe allontanato dagli Usa tutti gli immigrati irregolari e fatto costruire un muro lungo tutto il confine con il Messico.

La scorsa settimana, a valle di un incontro con il presidente messicano Enrique Pena Nieto, Trump ha ribadito le proprie intenzioni, spingendosi fino ad affermare che l’intera spesa per la costruzione del muro sarebbe stata sostenuta dal Messico (comizio in Arizona). Pena Nieto ha negato di avere preso accordi in tale senso, ma Donald Trump ha deciso di non replicare.

Gli scandali di Hillary Clinton

Hillary Clinton, invece, deve fare i conti con le trappole più che con il programma di governo. Scandalo email gate, promessa di pubblicazione di documenti scottanti da parte di Wikileaks e costante accusa di fare parte di una sorta di casta politica potente, intoccabile e troppo lontana dalla gente. Questi i principali problemi della Clinton che, seppure uscita assolta dall’indagine dell’Fbi relativa all’email gate, non sembra ad esempio essersi ancora liberata del tutto delle ombre dello scandalo legato all’utilizzo di un server privato per lo scambio di email istituzionali quando era Segretario di Stato.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche