I componenti chimici delle melanzane - Notizie.it

I componenti chimici delle melanzane

Cucina

I componenti chimici delle melanzane

Anche se tecnicamente la melanzana è il frutto della pianta con lo stesso nome, è più spesso considerata un vegetale. E’ nella famiglia di verdure mirandola e quindi è legata ai pomodori e patate. La melanzana è stata coltivata per migliaia di anni e contiene una grande varietà di nutrienti sani.


Componenti principali
Una tazza di melanzane cotte (peso 99 grammi) conterrà per lo più acqua, circa 91 grammi. Il componente più alto, è di 6,6 grammi di carboidrati. I carboidrati sono sostanze chimiche organiche contenenti solo carbonio, idrogeno e ossigeno e sono solitamente una combinazione di amidi e zuccheri. Circa 4 grammi di carboidrati sono zuccheri. Altri componenti importanti sono fibra (2,5 grammi) e proteine (0,8 grammi) e grassi (0,2 grammi).

Vitamine
La melanzana contiene una varietà molto ampia di entrambe le vitamine e minerali. Le vitamine nelle melanzane includono A, B1, B2, B3, B6, C, ed E così come l’acido folico e pantotenico.

Elementi e minerali
Gli elementi e minerali presenti nella melanzana boro, rame, calcio, ferro, magnesio, manganese, fosforo, potassio, sodio, selenio e zinco.

Altri componenti
La melanzana contiene anche tracce di vari altri composti di interesse.

Essa ha alcuni ossalati, che sono acidi organici che possono combinarsi con il calcio per formare solidi cristallini. Per questo motivo, ci potrebbero essere preoccupazioni riguardanti il consumo di grandi quantità di melanzana da persone con disturbi renali o cistifellea. Inoltre, la melanzana ha livelli elevati di acido clorogenico, un potente antiossidante e contiene anche la nasunin chimica un altro antiossidante che ha mostrato risultati promettenti nel promuovere la salute cardiovascolare.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche