Il bonus bebè raddoppia COMMENTA  

Il bonus bebè raddoppia COMMENTA  

Il bonus bebè raddoppia
Il bonus bebè raddoppia

Il bonus bebè raddoppia: 160 euro al mese e 240 per il secondo figlio. La proposta arriva del Ministro della Sanità: 160 euro, anziché 80, per chi ha un reddito Isee inferiore ai 7mila euro.


Ad annunciare le novità direttamente il Ministro della Salute, Beatrice Lorenzin, che spera così di arginare il drammatico calo della natalità in Italia. “Bisogna agire ora o sarà troppo tardi: rischiamo un crac demografico”, ha dichiarato ai microfoni della stampa.

“I dati che abbiamo avuto quest’anno sono sconfortanti – ha detto la Lorenzin nel corso di un intervista a  Rainews24 – siamo a 480mila bambini nati, abbiamo perso tanti bambini quanto una grande città negli ultimi anni. E se andiamo avanti così tra dieci anni nasceranno solo 350mila bambini. Vuol dire che il paese muore. Dobbiamo fare una cura choc’.


Il bonus bebè cambierà in questo modo. Oggi il bonus viene assegnato secondo due soglie di ricchezza. Chi ha un reddito Isee inferiore ai 25mila euro riceve 80 euro al mese per ogni figlio, chi “dichiara” meno di 7mila euro ne riceve 160. L’idea del Ministero è di raddoppiare la quota mensile per il primo figlio, portandola a 160 e 320 a seconda della soglia di Isee. Dal secondo in poi alle famiglie andranno rispettivamente 240 e 400 euro.

L'articolo prosegue subito dopo


Oltre al rafforzamento del bonus bebè il governo starebbe valutando anche di aumentare le detrazioni fiscali a partire dal secondo figlio, arrivando anche all’ipotesi di allargare progressivamente la no tax area a seconda del numero dei figli.

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*