In Sicilia stop alle Elezioni, abolite le Province COMMENTA  

In Sicilia stop alle Elezioni, abolite le Province COMMENTA  

Palermo- L’Assemblea regionale siciliana ha approvato con la maggioranza dei voti  un maxi-emendamento che cancella le elezioni provinciali  di fine maggio. Così, è chiaro vengono spazzate vie le province, così tanto care ai politici e così indigeste a noi cittadini siciliani. Gli enti verranno commissariati e a fine anno dovranno essere sostituiti, attraverso l’emanazione di una nuova legge,  da liberi consorzi di comuni.

Il maxi-emendamento è stato approvato dai capigruppo di Pd, Udc e lista Crocetta, con 53 sì e 28 no, con voto segreto. Il presidente Crocetta ha risposto al risultato della votazione con un applauso. “L’abolizione delle Province è la vittoria del governo e della maggioranza, do atto anche ai 5 Stelle di avere votato la norma che abbiamo proposto” questo, il primo commento di Crocetta, il quale sostiene che la rivoluzione  ha raggiunto con successo  il suo primo punto: “Oggi ha vinto il modello Sicilia“.

Il capogruppo del Movimento 5 Stelle, Giancarlo Cancellieri, insieme agli altri deputati del movimento, considera il risultato della  votazione una vittoria del gruppo, in quanto  punto del loro programma.

Il deputato Giampiero Trizzino ( M5S ) ha dichiarato :”E’ un’altra conferma del modello Sicilia. Vedete che quando il progetto funziona, noi non abbiamo problemi ad approvarlo?”. Dunque, bisogna dare atto  al M5S in Sicilia di saper governare insieme ad altre forze politiche, soprattutto insieme al centro sinistra, mentre ancora a Roma tutto si muove con disordine e frenesia.

Castellano Stefania

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*