La Biblioteca dell’Ateneo di Bari vedrà nuova luce

Bari

La Biblioteca dell’Ateneo di Bari vedrà nuova luce

La Biblioteca dell'Ateneo di Bari vedrà nuova luce
La Biblioteca dell'Ateneo di Bari vedrà nuova luce

 

Al via i lavori nella storica biblioteca situata nel palazzo dell’Ateneo

Sorte diversa per Villa La Rocca e Villa Sbisà

Il consiglio di amministrazione dell’Università di Bari ha approvato lo stanziamento di un milione 780mila euro per i lavori di riqualificazione dei locali situati al pianterreno dell’Università di Bari, dove l’ex sede della Biblioteca nazionale inaugurata nel 1895 e chiusa dal 2006 rinascerà grazie a un accurato intervento di restyling, tornando con le scaffalature storiche e i pavimenti originari, oltre a nuovi sistemi antincendio e di aerazione.

I 400.000 volumi, che erano stati trasferiti nella Cittadella della cultura, faranno ritorno alla biblioteca, che come dice il rettore Antonio Auricchio fonderà la storia con le nuove tecnologie per una struttura dal fascino antico ma multimediale. I lavori avranno una durata preventivata di un anno e mezzo.

Altri due antichi immobili appartenenti all’Università, come Villa La Rocca e Villa Sbisà, rispettivamente risalenti al 1878 e 1919, situate all’interno del Campus avranno invece sorte diversa a causa degli alti costi di custodia e manutenzione e si ipotizza dunque un loro passaggio in gestione allo Stato attraverso un progetto dedicato, altrimenti verranno messi in vendita.

La rappresentante di Studenti Indipendenti, Serena De Filippo, esprime il desiderio della comunità studentesca universitaria di poter vivere quelle che appaiono come meraviglie architettoniche immerse nel verde del campus, che sicuramente potrebbero essere valorizzate e rese fruibili ai ragazzi.

1 Trackback & Pingback

  1. La Biblioteca dell’Ateneo di Bari vedrà nuova luce | Braincell

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche