Le auto del futuro: caratteristiche e prezzi

Tecnologia

Le auto del futuro: caratteristiche e prezzi

auto
Si preannuncia un 2017 all'insegna dell'innovazione per il mercato dell'auto.

Si preannuncia un 2017 di fuoco per il mercato dell’auto: andiamo alla scoperta delle novità più significative proposte dai maggiori marchi mondiali.

Le migliori case automobilistiche hanno già cominciato a scaldare i motori. Saloni dell’auto e fiere specializzate hanno già esposto le novità più imminenti. Ormai è solo questione di qualche settimana, poi saranno le strategie di mercato a dettare l’agenda. Quello che è sicuro è che il 2017 si preannuncia come l’anno del rilancio in grande stile per molti grandi marchi, e più in generale un anno di enormi novità per l’intero comparto automobilistico. La crisi è alle spalle? Difficile dirlo in anticipo, quello che è sicuro è che il mondo dell’automotive sta facendo di tutto per uscire dal pantano nel quale si è praticamente fermato da quasi un decennio a questa parte. Vediamo allora nel dettaglio quali sono le “auto del futuro” prossimo venturo sulle quali, potendo disporre del giusto capitale, avremo l’occasione di mettere le mani.

N.B.: i prezzi indicati tra parentesi sono da intendersi come puramente indicativi
Novità niente affatto trascurabili in casa Alfa Romeo. La quale, però, se la prenderà comoda, e con ogni probabilità attenderà la fine dell’anno per immettere sul mercato la nuova Stelvio (€ 37,000), una otto velocità diesel dalle prestazioni elevate e dai consumi, tutto sommato, ridotti, con l’aggiunta di una linea aggressiva che strizza l’occhio ai SUV leggeri. Sempre verso fine 2017 dovrebbe uscire la nuova Serie 5 (€ 40,000), ammiraglia di lusso che punta a erodere il mercato BMW.
E parlando di ammiraglie, bisognerà assolutamente tenere d’occhio le novità targate Audi, che prosegue con l’esplorazione delle possibilità progettuali nel segmento di mercato dedicato alle vetture per famiglie ad alto budget. Ad esempio la nuova A6 (£ 40,000), salotto semovente per chi ama il comfort all’ennesima potenza senza esagerare con i consumi. E per coloro che alla city car preferiscono un’auto più performante sulle lunghe e/o accidentate percorrenze, ecco la A6 Allroad (€ 55,000), high status car settata tanto per la strada quanto per l’offroad (il nome dice tutto, no?), con sospensioni più alte e robuste e semiassi rinforzati.

Entrambe le versioni dovrebbero vedere la luce a metà anno. Saranno precedute dalla nuovissima A8 (€ 73,000), potenziata nelle prestazioni così come nel comfort di guida. Sempre per l’inizio del 2017, saranno disponibili le nuove Q5 e SQ2 (€ 38,000 entrambe).
Tra i pochi che spenderanno il 2017 a consolidare piuttosto che innovare, c’è, un po’ a sorpresa la BMW. La casa tedesca si limiterà a fornire upgrades – comunque significativi – delle sue X3 (€ 36,000), prevista per fine anno, e X5 (€ 38,000), pronta invece a essere “liberata” verso febbraio. L’obiettivo principale della casa bavarese è quello di alleggerire ulteriormente gli chassis delle sue vetture, puntando ancora su fibra di carbonio – nel caso della X3 – e alluminio – per quanto riguarda la X5 -, con lo scopo di migliorare la manovrabilità. Meglio tardi che mai, sospirano in molti.
Il kickoff ufficiale dell’anno solare lo darà Citroën‎, che metterà la sua C3 (€ 13,000) a disposizione delle concessionarie già nei primi giorni del nuovo anno: privilegio meritatissimo per questa supermini agile, scattante e dalle prestazioni notevoli, che ha rinvigorito l’orizzonte delle city car con una linea sportiva e accattivante.

Non un’auto istituzionale, ma l’ideale per un giovane alle prime guide, anche in virtù della grande manovrabilità. Stesso discorso, applicato a un vano più spazioso e a misura di famiglia, per il crossover C3 Aircross (€ 17,000), che arriverà in primavera.
Linea aziendale analoga per quanto riguarda il catalogo Ford. La nuova Fiesta (€ 15,000), in uscita nei primi mesi dell’anno, si colloca nello stesso segmento della C3. Mentre la più sofisticata Focus RS500 (€ 42,000) minaccia un’edizione numericamente limitata, forse un modello di transizione, teso a sperimentare una linea più leggera, con conseguente riduzione dei consumi.
Grandi manovre in casa Hyundai. La nuova i30 N (€ 31,000) è un’auto sportiva dalla linea aggressiva, forse un po’ estrema – offroad assolutamente vietato visto che il pianale sembra quasi toccare terra – ma sicuramente suggestiva, almeno per coloro che pensano di utilizzarla esclusivamente su strade pianeggianti: mezza scollinata, però, e si rischiano guai.

L’intrigante Ioniq PHEV (€ 30,000), invece, promette faville con un modello sportivo – qui l’offroad è possibile – disponibile sia ibrido che totalmente elettrico: una bella sfida, che ci auguriamo destinata al successo. Ma il pezzo forte della casa rimane lo small SUV (€ 16,000), semplicemente inavvicinabile per rapporto prestazioni-prezzo-consumi. Tutte le auto a disposizione da metà anno.
Grande protagonista, o per meglio dire primadonna assoluta, del 2017, sarà Kia. Numerosi i modelli immessi sul mercato, in vari momenti dell’anno solare. Dall’iper-sportiva Kia GT (€ 26,000) alla family hybrid Niro (€ 34,000), dalla monumentale Optima SW (€ 38,000) a quel piccolo classico che è ormai la Picanto (€ 9,000), pronta a un nuovo maquillage, per finire con le ultraperformanti Rio (€ 13,000) e Rio SUV (€ 14,000), forse le uniche in grado di gareggiare con le già citate Hyundai.
Innovazione e un pizzico di follia per le nuove Mercedes.

L’avveniristica E-Class All Terrain (€ 49,000) reinventa in chiave allroad la linea della Classe E. Le nuove E-Class Cabriolet (€ 49,000) e E-Class Coupé (€ 44,000) sembrano più delle curiose stravaganze per ricchi. Nel comparto di lusso, brillano le nuove S-Class (€ 80,000), AMG GLC 63 (€ 72,000) e soprattutto il missile terra-terra AMG GT Roadster (€ 116,000). Unica pecca: la casa tedesca non ha reso nota una sola data di uscita.
L’auto più avveniristica dell’anno dovrebbe essere la nuova Nissan Leaf (€ 29,000): completamente elettrica e con una linea decisamente futuristica, promette un’autonomia che sfiorerà i 500 chilometri, grazie a una nuova batteria supercompatta. Puro upgrade, invece, per il resto del parco macchine della casa giapponese: dalla sempiterna Micra (€ 15,000) che dovrebbe fare da apripista nei primi mesi del 2017, alla nuova Juke (19,000), prevista per l’autunno e destinata a ribadire il successo di vendite del prototipo, passando per il benemerito SUV dal volto umano – soprattutto per quanto riguarda i consumi – Qashqai (€ 21,000), il cui nuovo upgrade è stato annunciato per l’anno entrante ma senza una data precisa.
A parte la nuova Captur (€ 17,000), la cui data di immissione del mercato è ancora ignota e che comunque viaggia da sola sulla scorta del buon successo del prototipo, il nuovo parco macchine di Renault si presenta accompagnato da recensioni particolarmente entusiaste. A partire dal simpatico pickup Alaskan (€ 28,000), che segna l’ingresso della casa francese in un segmento di mercato particolarmente problematico, soprattutto per i neofiti: sarà anche per questo motivo che, al pari di Captur, anche di Alaskan non si conosce la data di rilascio? Promette faville anche il nuovo Koleos (€ 23,000), SUV quattro ruote motrici di larga pezzatura, la cui uscita è prevista prima dell’estate. E infine la piccola utilitaria ZOE (€ 21,000), prevista per la seconda parte dell’anno, costosa ma dalle interessanti novità, a partire dal motore completamente elettrico e a bassissimi – così pare – consumi.
Al di là dei Pirenei, funziona esattamente al contrario. Nessuna innovazione significativa, ma upgrade di medio cabotaggio in casa SEAT, che evidentemente in controtendenza con il resto del mondo, vivrà un 2017 di pura transizione. Discorso che vale per la nuova Arona (€ 16,000), la nuova Ibiza (€ 13,000) e la nuova Leon (€ 21,000). Quest’ultima aprirà le danze a inizio anno, la seconda le chiuderà verso Natale, della prima non si sa ancora nulla.
Interessanti novità, invece, da casa Volkswagen, che deve ancora recuperare grosse fette di mercato rispetto all’era pre-scandalo diese truccati. Ci prova con un modello nuovo di trincia come la nuova sport coupé CC (€ 30,000), destinata a raccogliere l’eredità della Passat, esasperandone l’aggressività delle linee ma migliorandone la manovrabilità: ancora ignota la data di uscita. Prevista per i primi mesi dell’anno, invece, la nuova versione di un classico come la Golf (€ 21,000), mentre della nuova Tiguan XL (€ 28,000) non si sa ancora se sarà destinata al solo mercato cinese oppure anche a quello europeo: nell’attesa che venga presa una decisione in merito, la data di immissione sul mercato rimane top secret.
Concludiamo con due novità da casa Volvo. La nuova V90 Cross Country (€ 42,000), prevista per i primi mesi dell’anno, promette di essere l’auto più flessibile dell’anno, in perfetta continuità con la linea aziendale della casa svedese: station wagon, allroad e city car tutto in uno, con l’opzione motore ibrido. Per quanto riguarda il solido XC60 (€ 40,000), previsto per l’inizio dell’estate, si tratta di un SUV che propone un equilibrio tra spaziosità e compattezza dello chassis, nel tentativo di mediare tra esigenze di spazio e manovrabilità.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Loading...