Luoghi abbandonati ma famosi

Attualità

Luoghi abbandonati ma famosi

The-Lego-Movie-finns-basement-legoland-image

Nessuno lo sa, ma molte delle ambientazioni che vediamo nei più famosi film proiettati sul grande schermo non sono state create sul set cinematografico. In molti casi è stato necessario realizzarli a grandezza reale.
Girate le scene, molte ambientazioni e scenografie sono state smantellate. Ma non sempre. Spesso la realizzazione di queste scenografie è stata così minuziosa e imponente da spingere la troupe a lasciare “tutto com’era”.
Alcuni delle ambientazioni vi saranno sicuramente familiari. Guardate la prima foto della gallery qui sotto. Si tratta di Hobbiville, il paese in cui, nella famosa trilogia di Tolkien messa in scena da Peter Jackson Il Signore degli Anelli, vivono i piccoli mezz’uomini. In realtà. come vedete dalla foto, casa Baggins è diventata una “casa” per le pecore.
Passiamo al secondo famoso set. La pagoda che vedete è quella in cui vennero girate molte scene di Anna and the King e si trova in Malesia, nelle regioni di Penang ed Ipoh.
La sfinge con testa di ariete realizzata per Asterix e Cleopatra nel 1968 ambientato in Egitto, ha lasciato un segno.

Per il film infatti era stata realizzata una sfinge (nella scena con Monica Bellucci) quasi a grandezza naturale. Trasportarla era fuori discussione e quindi fu lasciata nel deserto del Marocco.
Anche per il Batman del 1989 le cose sono andate allo stesso modo. Il film è stato girato tutto in Inghilterra, ma in diverse città. Il set messo in piedi nei Pinewood Studios in Inghilterra non è stato smantellato, come potete vedere nella quarta immagina della nostra galleria.
Tra le scene di Big Fish. Le storie di una vita incredibile del 2003 c’era anche un villaggio. E si trova ancora lì: a Jackson Island in Millbrook, Alabama. A seguire nella nostra gallery, End of days del 1999 e Il Fuggitivo del 1993. L’esser stati la location in cui si sono girate alcune delle migliori pellicole di Hollywood non ha contato nulla.
Ci sono molti altri casi. La caverna in cui venne tenuto in ostaggio Tony Stark prima di diventare Iron Man nel film del 2008 con Robert Downey Jr.
La scenografia di Loon Star del 1996, la tavola calda di Looper nel 2013, la fabbrica di Oscar Schindler nel film del 1993 Schindler’s List, la cappella di Star Wars del 1977, i resti dei mezzi fatti esplodere o distrutti in Zero Dark Thirty del 2012.. E’ rimasto com’era anche il set di The Abyss del 1989 e girato da James Cameron.

In questo film, da molti considerato il capolavoro di Camer, sono state realizzate le migliori scene subacquee mai viste e per girarle il regista ha scelto come location una centrale nucleare incompiuta a Owensby Road, vicino Gaffney, in South Carolina. E anche in questa centrale abbandonata sono ancora visibili i resti del set mai smantellato.

1 / 13
1 / 13
hobbiville
anna and the king
asterix e cleopatra
batman
big fish
end of days
il fuggitivo
Iron-man-2008
Lone-Star-1996
Looper-2012
Star-Wars-1977
Zero-Dark-Thirty-2012
The-Abyss-1989

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Enrica Marrelli 452 Articoli
Laureata in Teoria della Comunicazione e Comunicazione Pubblica presso l'Università della Calabria. Amo la lettura ma mi appassiona anche il grande e il piccolo schermo.
Contact: Facebook