Malasanità ospedali Roma COMMENTA  

Malasanità ospedali Roma COMMENTA  

La malasanità italiana è un problema che affligge l’Italia da molto, troppo tempo e nessuno paga per le conseguenze dei propri errori. La Federazione italiana di Medicina di Emergenza-Urgenza (Fimeuc) e la Società italiana Medicina di Emergenza-Urgenza ne parlano da anni, ma nessuno sembra aver preso sul serio il loro appello. Lo ricorda il presidente della Simeu Giorgio Carbone che sul suo sito scrive del “Barella Day”, quando nel 2008 i medici di Roma scesero in piazza a raccontare l’emergenza nei Pronto Soccorso. Nessuno però ha affrontato di petto la situazione e così oggi si è ancora di fronte a casi simili a quello di Miriam, la donna legata alla barella in coma per quattro giorni, in attesa di un posto letto.


I casi di malasanità sono tantissimi ogni giorno e le vittime sono sempre maggiori. Tra i casi eclatanti, una bambina in lista d’attesa per il metodo Stamina per la cura della Sla: la sclerosi laterale amiotrofica.

La bambina stava attendendo le cure che le avrebbero permesso di stare bene, di guarire, ma le è stato negato il diritto alla cura per la legge che impedisce un ampliamento per questo tipo di cure.

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*