Quali sono migliori alternative ad adsense
Quali sono migliori alternative ad adsense
Web

Quali sono migliori alternative ad adsense

Quali sono migliori alternative ad adsense
Quali sono migliori alternative ad adsense

Come tutti sanno, Google Adsense è il metodo più comune per guadagnare ospitando pubblicità sul proprio blog o sito. Ma esistono anche delle alternative

Che Google adsense sia il programma pubblicitario più diffuso è una cosa che sanno tutti. Che ne esistano però molti altri che fanno la stessa cosa (ovvero pagare i possessori di siti o blog per inserire specifici banner sui loro spazi pubblicitari) non è informazione di tutti, ed è giusto provare a inoltrarsi in questo mondo. Cerchiamo di capire quindi quali sono le alternative migliori a Google adsense

Amazon Associates: Particolarmente specifico, come vedremo a breve, ma con la sicurezza di Amazon, il colosso dell’ e-commerce. Funziona così: se tu hai un sito o blog che parla di un prodotto che può essere acquistato su Amazon (es: un cellulare), allora Amazon Associates può metterti un banner in cui invita il lettore alla pagina dove quel prodotto è in vendita. Se il tuo lettore lo compra, tu prenderai una percentuale sulla vendita.

Il vantaggio è che non funziona per click, ma direttamente in base agli oggetti venduti. Lo svantaggio è che il pagamento fuori dagli Stati Uniti avviene con assegno, che potrebbe meterci un po’ di tempo ad arrivare.

Revenue Hits: Revenue hits è uno dei migliori programmi a cui affidare l’utilizzo degli spazi pubblicitari del tuo sito o blog. Il guadagno avviene tramite le performance, non tramite i click, il chè è buono per molti siti di nicchia; inoltre ha una piattaforma molto avanzata, che col tempo impara dal tuo sito quali possono essere i banner che più interessano ai tuoi utenti. Quando provi Revenue Hits, quindi, lascia che lavoti sui tuoi spazi pubblicitari per almeno tre o quattro giorni. I suoi vantaggi sono che offre un’ampia scelta di prodotti, dai pop up ai pop-under, alle pubblicità a scorrimento, ai video, e che ha diverse modalità di pagamento: potrai ricevere i soldi perfino tramite paypal.

Unico neo: non è ancora tarato per siti in italiano, a quanto pare.

Juice Adv: Juice adv è una delle alternative italiane a Google Adsen se maggiormente usate. È facile da utilizzare, puoi scegliere se essere pagato per click sui banner o per “impressioni” e i guadagni sono mediamente buoni. La serietà di Juice Adv è data inoltre dal fatto che ci sono limiti minimi piuttosto alti sotto i quali non puoi essere affiliato con questo servizio: almeno 2000 contatti al giorno e 250000 pagine visitate al mese.

Popads: Popads è forse tra le alternative ad Adsense più facili da usare. La configurazione dei banner, una volta iscritti, avviene in pochi minuti, i pagamenti sono previsti in tutto il mondo, compreso in Italia, ovviamente, e il servizio lavora principalmente sui pop under ma utilizza anche pop up e tab up. Interessante il fatto che il pagamento, attivati a una certa soglia, possa essere anche giornaliero

Propellerads: Propoeller ads è la migliore alternativa ad Adsense e in certi casi gli è perfino superiore.

Presente in molti paesi del mondo, e con un sito anche in lingua italiana, si occupa principalmente di pop under ed è affiliata esclusivamente a siti del settore dell’intrattenimento. È capace di generare traffico anche attraverso le pagine 404 e i suoi annunci sono sempre esenti da “brutte sorprese”. Inoltre, in caso di traffico da mobile, Propellerads saprà consigliare all’utente delle app specifiche capaci di generare grandi guadagni per il vostro sito.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Modestino Picariello 763 Articoli
Giornalista e insegnante, amo poter raccontare la realtà in maniera chiara e semplice. Il più grande potere è nella conoscenza
Contact: Google+