Morata alla Juventus: idea per gennaio

Sport

Morata alla Juventus: idea per gennaio

Morata
Morata alla Juventus: idea per gennaio

A gennaio potrebbe esserci il clamoroso ritorno di Alvaro Morata alla Juventus. In estate Marotta aveva fatto ogni sforzo possibile per trattenere l’attaccante spagnolo.

Fantamenrcato? Può essere, ma per il quotidiano Tuttosport il ritorno di Alvaro Morata alla Juventus è una pista percorribile. Lo spagnolo ha fatto ritorno a Madrid la scorsa estate. dopo aver disputato due anni con i bianconeri. È rimasto molto legato alla squadra, alla tifoseria e a tutto l’ambiente.

È tornato al Real Madrid sapendo che per lui gli spazi si sarebbero ridotti, anche se nell’ultimo anno a Torino non ha giocato quanto avrebbe voluto. E proprio questa presunta mancanza di spazio sarebbe una delle ragioni che spingerebbero Alvaro Morata a un clamoroso ritorno in Italia.

Ad onor del vero, con il Real Madrid Morata ha messo insieme un minutaggio di tutto rispetto: 335 minuti giocati in campionato a fronte dei 143 minuti messi insieme nelle prime sei giornate dell’anno scorso in Serie A (ha saltato due partite per infortunio).

Ma con quale formula potrebbe arrivare Morata a Torino: non pare esserci altra via se non quella del prestito.

Detto questo, appare difficile che l’attaccante spagnolo possa trovare alla Juventus più spazio di quanto ne abbia oggi con i blancos.

È vero, Allegri non si fa problemi a far accomodare in panchina un mostro sacro come Higuain e numericamente un altro attaccante in rosa ci potrebbe stare, soprattuto se uno con le caratteristiche di Morata. Tuttavia è bene che i tifosi della Juventus non si facciano troppe illusioni.

Intanto si avvicina sempre più il ritorno in campo di Claudio Marchisio. Il centrocampista è fermo ai box dallo scorso aprile ma entro la fine di ottobre tornerà abile e arruolabile. Sicuramente una preziosa arma in più per Massimiliano Allegri che ritroverà un calciatore fondamentale proprio quando la stagione sarà nel vivo.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche