Morte Domenico: avvocato annuncia novità COMMENTA  

Morte Domenico: avvocato annuncia novità COMMENTA  

L’avvocato dei genitori di Domenico Maurantonio, il 19enne morto in circostanze misteriose il 10 maggio scorso in un hotel di Milano, ha condotto, con un pool di esperti, una nuova ricognizione della scena del crimine. Eraldo Stefani, legale della famiglia Maurantonio, assieme a 10 tra ingegneri, genetisti, criminologi e tecnici audio e video, ha di nuovo setacciato le camere e i corridoi dell’albergo. Questo dopo che la Procura aveva stabilito che in quei tragici momenti Domenico Maurantonio era solo. A tutti gli esami e test, condotti nella notte tra il 15 e il 16 giugno scorso, ha affermato Stefani, “era stata invitata la Procura di Milano o in subordine la polizia che sta seguendo l’indagine. Ma alle 23 in punto, quando abbiamo iniziato il meticoloso lavoro durato fino all’alba, l’ora del decesso di Domenico, non si è presentato nessuno”. L’unica certezza “è che Domenico non si è suicidato. Le nostre analisi servono a fare chiarezza, perché troppe voci e indiscrezioni stanno girando senza che si abbia l’autentica percezione del caso”. Stefani ha anche annunciato che domani dovrebbe essere in Procura per discutere con i magistrati della vicenda.

Leggi anche: Zeroimpactlab lancia la nuova app per ridurre lo spreco alimentare

Leggi anche

attentato-terroristico-istanbul
Esteri

Attentato terroristico a Istanbul: autobomba vicino allo stadio, 13 morti

Ore di terrore a Istanbul per un attentato terroristico avvenuto vicino allo stadio della squadra di calcio Besiktas. Un'esplosione devastante, visibile a chilometri di distanza, quella provocata da un'autobomba diretta contro un bus di poliziotti anti-sommossa, che ha ucciso almeno 13 persone, ferendone a decine; si tratta di un bilancio ancora provvisorio che potrebbe peggiorare nelle prossime ore. Tutto è accaduto dopo la conclusione del match della massima divisione turca tra il Besiktas e il Bursarpor. Mentre i giornalisti erano impegnati nei commenti e nelle interviste del dopo partita si è sentita una fortissima esplosione, catturata anche in diretta tv. Leggi tutto

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*