Napoli conquista l’America: la storia di Francesco Filippini

Napoli

Napoli conquista l’America: la storia di Francesco Filippini

the loneliest Napoli
the loneliest Napoli

Dopo il servizio dedicato a Napoli dalla CNN, un partenopeo conquista il cinema d’animazione americano.

Francesco Filippini ha ricevuto dalla storica “Società americana degli Illustratori” una medaglia d’oro per il suo ruolo di art director in “The Loneliest Stoplight”.

IN LIZZA PER GLI OSCAR – Cosa si prova ad essere a 22 anni, partendo dall’umile Chiaiano, in provincia di Napoli, l’art director di un’opera candidata agli Oscar del 2016? Se lo chiedete a Francesco Filippini, il napoletano, artista dei colori e del disegno che ha conquistato l’attenzione di Byll Plimpton, il nome più importante nel cinema d’animazione indipendente americano ma prima ancora quella di Ann Pizzorusso che l’ha voluto per il suo “Tweeting Da Vinci”, vi risponderà con una semplice azione. Dopo essere andato via dall’America che lo stava idolatrando pe i disegni e i colori di “il semaforo più solitario del mondo”, il corto di Bill Plympton che arriverà anche in Italia,è infatti tornato nella sua Napoli, per partecipare ad un progetto nella sua città e fortemente voluto da Rai cinema.

CON LA MAD ENTERTAINMENT – Francesco infatti sta limando gli ultimi dettagli, a Napoli, del suo primo grande lavoro personale, di cui ha curato regia, disegni e sceneggiatura: “Simposio Suino in Re Minore”, elaborato insieme alla MAD Entertainment, il gruppo d’azione di Luciano Stella, già produttore de “L’Arte della Felicità” e “Gatta Cenerentola”.

“E’ la storia – racconta lo stesso Francesco – di un maiale dalle sembianze e dai comportamenti umani, che conosce già il suo destino ma non può fare a meno di essere innamorato di una cuoca. Tutto può anche significare niente: il mio mestiere è spesso trovare un lampo e passare il resto del tempo a seguirne la scia”

Il cortometraggio di Francesco Filippini sarà pronto a giugno 2016. Prodotto da SkyDancers insieme a Mad Entertainment e Rai Cinema ha già ottenuto dal MiBACT il riconoscimento di interesse culturale e sarà distribuito nelle sale italiane da Videa.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Modestino Picariello 712 Articoli
Giornalista e insegnante, amo poter raccontare la realtà in maniera chiara e semplice. Il più grande potere è nella conoscenza
Contact: Google+