Nave cargo turca bombardata dai libici, un morto COMMENTA  

Nave cargo turca bombardata dai libici, un morto COMMENTA  

Attacco in mare al largo di Tobruk, dove una nave cargo di proprietà di una società turca è stata attaccata mentre faceva rotta su Derna da alcune batterie costiere. Si è trattato di un vero e proprio bombardamento avvenuto mentre l’imbarcazione era in avvicinamento al porto della città libica, nel corso del quale il terzo ufficiale sarebbe rimasto ucciso mentre un altro membro dell’equipaggio sarebbe rimasto ferito, come riferito dal ministero degli Esteri di Ankara: l’attacco è avvenuto in acque internazionali via aria, mentre la nave cargo tentava di disimpegnarsi. Poco dopo l’attacco è arrivata la rivendicazione da parte dell’esercito del generale Khalifa Haftar: il portavoce Mohamed Hejazi ha sottolineato che “la nave è stata bombardata a 10 miglia dalla costa di Derna, avevamo avvertito”. Stando a una prima ricostruzione grazie alle fonti libiche la nave avrebbe preso fuoco e poco dopo sarebbe stata rimorchiata verso il porto di Tobruk.


La ragione dell’attacco, stando a quanto riferito da una fonte anonima di Tobruk sarebbe legata alla violazione dell’embargo imposto dall’esercito sulla regione di Derne.

In più occasioni il governo libico ha accusato la Turchia di sostenere le milizie islamiste insediate a Tripoli con armi ed equipaggiamento. L’episodio è stato fermamente condannato da Ankara, tanto più per il fatto che l’attacco è stato condotto in acque internazionali.

Un messaggio ufficiale è stato inviato dal ministero degli Esteri turco alle autorità libiche, per chiedere delucidazioni su quanto accaduto e per segnalare l’avvio di un’indagine, ricordando che la Turchia avrà diritto ad un risarcimento, secondo quanto stabilito dalle norme del diritto internazionale.

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*