Nokia 3310 nuovo: sarà un successo? Scopriamolo insieme

Nokia 3310 nuovo: sarà un successo?

Tecnologia

Nokia 3310 nuovo: sarà un successo?

Nokia 3310 nuovo: sarà un successo?
Nokia 3310 nuovo: sarà un successo?

Del nuovo Nokia 3310 abbiamo già parlato molto. Adesso tentiamo di capire, in base alle informazioni che abbiamo, se sarà un successo o meno

Il nuovo Nokia 3310 è una scommessa clamorosa ed enorme sul vintage che può in realtà farsi portatore di istanze nuove e irrinunciabili. Infatti il nuovo prodotto dell’azienda finlandese avrebbe di base tutto per non affascinare l’utenza. Rifugge infatti dalle ultime mode ma si basa su caratteristiche che la tecnologia sta quasi perdendo; durata della batteria e indistruttibilità saranno il marchio di fabbrica. Piaccia o meno, questo “nuovo” cellulare ci costringerà a fare i conti coi nostri ricordi e con la nostra attualità. Ma è giusto provare a spiegarsi meglio.

La notizia del ritorno in commercio (data non ancora definita, ma sempre più vicina, oramai), ha scatenato un’ondata insieme nostalgica e antinostalgica, anche perchè il nuovo-vecchio Nokia vuole presentarsi quasi in tutto e per tutto come il suo antenato capace di diventare un cellulare icona per la generazione di 20 anni fa.

Da una parte quindi c’è chi lo celebra ricordando con affetto la durata infinita, lo Snake, l’indistruttibilità. Dall’altra c’è chi si chiede che senso abbia oggi un cellulare del genere. Insomma, una connessione presente ma solo per gli usi minimi e indispensabili; nessun collegamento con i social nè app dedicate; una rete “antica” anch’essa a cui collegarsi. Decisamente non è uno smartphone per smanettoni o ipertecnologici. Vero, può essere uno smartphone che punti all’effetto nostalgia, ma c’è molto di più.

Se l’effetto di cui parlavamo è davvero una spinta pubblicitaria importante, nel bene e nel male (i meme nati al riguardo del nuovo Nokia, come quello sulla prima settimana di utilizzo, sono stati molto spassosi e molto diffusi), è anche vero che dietro questo progetto si cela un’idea che potrebbe essere innovativa e a tratti rivoluzionaria. L’esistenza, cioè, del secondo cellulare.

Pensateci bene: ormai oggi, senza cellulare non vive più nessuno.

Uno smartphone rotto o incapace di funzionare perfettamente (quante volte vi è capitato?), è un’eventualità non solo da dover considerare, ma anche da temere come la più grande delle paure. E allora? E allora lì si inserisce il nuovo Nokia 3310.

In pratica, “nasce” il secondo cellulare, quello da utilizzare in tutti i casi in cui il primo non sia più disponibile, semplice, robusto, resistente, versatile, ideale per l’unica cosa a cui serve un telefono, comunicare. In seconda battuta, essendo un cellulare di facile utilizzo, potrebbe “acchiappare” chi all’epoca per primo 3310 era ancora capace di smanettare e adesso, con l’aumento vorticoso della tecnologia, vuole provare a restare alla moda senza essere surclassato. Può questo costituire la chiave del suo successo? Per noi sì! Il Nokia 3310 rischia di essere perfetto per una enorme fetta di mercato. Quale? Quella degli imbarazzati tecnologici. Proviamo a spiegare meglio di chi parliamo.

Sono coloro che possono provare vergogna nel non avere l’ultimo dei cellulari in voga, ma in realtà ricercano praticità, semplicità d’uso e anche un tocco vintage.

Questo potrebbe davvero portarlo a sfondare, in un settore tecnologico, che è quello dei bisogni nascosti e inespressi, che la tecnologia dei cellulari non ha ancora neanche mai toccato.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Modestino Picariello 758 Articoli
Giornalista e insegnante, amo poter raccontare la realtà in maniera chiara e semplice. Il più grande potere è nella conoscenza
Contact: Google+