Olli il primo autobus senza pilota

Olli il primo autobus senza pilota

Tecnologia

Olli il primo autobus senza pilota

Olli il primo autobus senza pilota
Olli il primo autobus senza pilota

Olli, il primo autobus senza pilota, è stato presentato a Washington. Luci e ombre del mezzo di trasporto pubblico del futuro

Funziona a energia solare, è prenotabile tramite smartphone, è esteticamente davvero bello, si può riparare stampando i pezzi in 3D ed è senza pilota: Olli ha tutte le caratteristiche dei mezzi pubblici del futuro e già da adesso lo si può veder scorrazzare per le strade di Washington, dove è stato di recente presentato. Olli è il primo minibus elettrico senza autista che è stato assemblato dalla Local Motors grazie all’aiuto di stampanti 3D e che funziona attraverso la piattaforma tecnologica IBM Watson. Già oggi si può incontrare Olli, e salirci a bordo, al National Harbor, un resort sulle rive del fiume Potomac, nel Maryland, poco più a sud di Washington DC. Inoltre il mezzo è programmato anche per rispondere alle domande dei passeggeri, e può anche raccogliere le loro lamentele per possibili disservizi.

Tutto rose e fuori? Non proprio: non è ancora stato sviluppato il software inattaccabile per governare Olli, quindi il sistema purtroppo può essere hackerato, mettendo il mezzo in mani poco sicure, e ci vorranno ancora tre anni perchè, anche grazie al cloud, si possa avere la completa sicurezza del mezzo, ma intanto la sperimentazione del primo minibus a energia solare non si ferma e presto sbarcherà anche in Europa: Local Motors è anche in trattativa per testare il veicolo in in tutto il mondo e i contatti più avanzati sono con Berlino, Copenaghen e Canberra.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Modestino Picariello 758 Articoli
Giornalista e insegnante, amo poter raccontare la realtà in maniera chiara e semplice. Il più grande potere è nella conoscenza
Contact: Google+