Origine del termine Rom COMMENTA  

Origine del termine Rom COMMENTA  

Rom. Ormai questa parola è sulla bocca di tutti. Ma in pochi sanno quale sia il vero significato. Rom fa riferimento a quelle popolazioni che parlavano la lingua cosiddetta romanes. Si tratta di una lingua indoeuropea, nello specifico indoariana, l’unica ancora parlata in Europa fin dai tempi del Medioevo.

Il termine Rom deriva dal termine sanscrito domba il cui significato è “uomo libero”.
La lingua romanes ha molte somiglianze con il vocabolario dell’ hindi e del sindhi, ma vanta anche contributi lessicali iraniani, armeni, greci, rumeni, slavi, magiari.

Questo mix di influenze è frutto delle costanti migrazioni che hanno caratterizzato questo popolo. Girovagando nelle varie zone dell’Europa la lingua romanes è stata “contagiata” dalle altre lingue.

Il popolo Rom è spesso definito “zingaro”. Ma se ciò che caratterizza in generale una popolazione è proprio la lingua, allora i Rom utilizzando una lingua neoindiana sono da considerarsi Tzingari ovvero antichi discendenti delle popolazioni indiane.

Leggi anche

About Enrica Marrelli 457 Articoli
Laureata in Teoria della Comunicazione e Comunicazione Pubblica presso l'Università della Calabria. Amo la lettura ma mi appassiona anche il grande e il piccolo schermo.
Contact: Facebook

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*