Parabrezza rotto: sanzioni per chi circola? COMMENTA  

Parabrezza rotto: sanzioni per chi circola? COMMENTA  

Parabrezza rotto sanzioni per chi circola
Parabrezza rotto sanzioni per chi circola

Il Codice Stradale diventa più rigido ed anche se non chiaramente specificato le sanzioni riguardano anche chi circola su strada con parabrezza lesionato.

Nonostante i danni e gli incidenti frequenti, sono sempre più  numerosi gli italiani che decidono di trascurare la propria auto, ignari di rischiare, se colti in flagranza, sia la decurtazione dei punti sulla patente che una multa. Ma di cosa stiamo parlando nello specifico?

Il Codice della Strada sancisce che, durante la circolazione su strade e autostrade, ogni veicolo debba rispettare i criteri di sicurezza, sia per la propria incolumità che per quella dei passeggeri e coloro che circolano nelle vicinanze. Non vi è una norma che si riferisce esplicitamente ai cristalli, ma è sottinteso che anche questi vanno tenuti in perfetto stato, pena una sanzione pecuniaria e la decurtazione di almeno un paio di punti sulla patente.

Leggi anche Prima revisione auto: come funziona

I danni legati ad un parabrezza lesionato o scheggiato sono numerosi. Ad esempio, in caso di incidente, questo potrebbe frantumarsi ulteriormente, mettendo in pericolo ulteriore conducente ed eventuali passeggeri. Tuttavia, non sono da sminuire i rischi che si corrono in caso di parabrezza sporco o appannato: la visibilità si ridurrebbe ed aumenterebbe il rischio di incidenti stradali.

Leggi anche Legge Bersani: come funziona l’assicurazione auto

Il Codice della Strada (art. 79, comma 1), in riferimento ai mezzi di circolazione e relativi rimorchi, sancisce che questi debbano essere in “condizioni di massima efficienza”, così da poter garantire la propria incolumità e quella degli altri cittadini. Qualora la norma dovesse essere violata, è prevista la decurtazione di due punti dalla patente ed una pena pecuniaria che varia dagli 84 ai 335 Euro, a seconda che si circoli in strada o autostrada.

Leggi anche Revisione auto: le novità del 2017

In sostanza, sebbene la maggior parte dei cittadini italiani, sempre più spesso, tenda a sminuire i danni derivanti da un parabrezza lesionato o semplicemente sporco, è fuori dubbio che una maggiore attenzione alla guida ed una maggiore cura della propria vettura, cristalli inclusi, oltre che far risparmiare da un punto di vista economico, è anche e soprattutto garanzia di maggiore sicurezza sulla strada, per noi e per chi circola nelle nostre vicinanze.

L'articolo prosegue subito dopo

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*