Quali sono differenze fra Burqua e Chador COMMENTA  

Quali sono differenze fra Burqua e Chador COMMENTA  

Fra i dettami del Corano , libro sacro dell’Islam che  da ordinamenti circa la vita privata, politica e sociale del credente, vi è l’usi del Hijiab; letteralmente questa  parola significa ” rendere invisibile, celare” diventato poi un modo di definire il velo capo di abbigliamento femminile tradizionalmente usato per recarsi ai funerali.


Il Corano consiglia ma non impone alle donne di coprire il proprio capo alla presenza di uomini o durante la vita pubblica;

le interpretazioni più rigide della Suunah, la parola di Dio, ha mutato questo uso in obbligo; ciascuna regione del mondo islamico propone una sua interpretazione del velo con forme e nomi diversi.

In Iran si trova il Chador, dal Persiano, Ciadar ovvero mantello. Si tratta proprio di una mantella che avvolge spalle e capo della donna, incorniciandone il viso che rimane esposto e riconoscibile.

Le donne iraniane lo indossano  per uscire  di casa, in passato era colorato, spesso a fiori; la dittatura di Khomeini ha stabilito il nero come  unico colore possibile.


L’Occidente guarda all’uso del velo come una imposizione e una violazione della libertà della donna non che  come violazione della legge che vieta  di nascondere il viso in pubblico.

Il Burqua, velo tradizionale Afgano, diventato noto al mondo durante la guerra contro i Talebani, integralisti islamici, è visto con il massimo della connotazione negativa.


L’Uso di questo velo sembra però più legato ad una cultura locale che ai dettami della sunnah;

può avere diverse lunghezze, fino alle spalle oppure, il più noto, integrale, fino ai piedi.

Il Burqua  nero o azzurro, copre tutto il capo, anche il viso davanti al quale si trova una grata di tessuto per permettere la vista e la respirazione.

La tradizione vuole che il velo integrale copra anche i piedi  e che la donna non debba emettere rumore nel camminare per proteggerla da occhi indiscreti durante le uscite in strada; il governo dei Talebani ha imposto la copertura anche in ambiente domestico.

L'articolo prosegue subito dopo


 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*