Come raddrizzare i denti senza apparecchio

Guide

Come raddrizzare i denti senza apparecchio

Come raddrizzare i denti senza apparecchio
Come raddrizzare i denti senza apparecchio

Tutti noi abbiamo dentature uniche, alcuni denti sono storti, altri perfettamente dritti e altri con difetti appena percettibili.

Anche se siete nati con i denti dritti, è sempre possibile che si stortino durante la crescita e che la struttura della vostra bocca cambi, oppure che perdiate un dente e che gli altri si spostino.

Ci sono varie tecniche dentali che possono essere impiegate per raddrizzare i denti. Alcuni non hanno necessariamente bisogno di un apparecchio ortodontico. L’apparecchio è ancora il sistema più rapido ed efficace per raddrizzare i denti. Questo potrebbe essere un processo lungo, scomodo e poco piacevole a livello estetico.

Ma grazie alle nuove tecnologie, ci sono altre tecniche che possono essere utilizzati per sistemare i denti storti senza apparecchio. Ovviamente è compito dell’ortodontista o del vostro dentista decidere il metodo migliore per il vostro caso.

Ecco alcune nuove tecniche che sono state collaudate:

Invisalign è un sistema innovativo che normalmente viene impiegato per disallineamenti dentali di minor entità.

I risultati sono di solito visibili in un anno. Il sistema utilizza diversi “allineatori” che servono per raddrizzare i denti, e non ci sono fili visibili. Questi allenatori trasparenti sembrano degli scudi di gomma e vengono modificati ogni 2 settimane per spostare lentamene i vostri denti nella posizione desiderata. Con questo sistema i diversi pezzi di allineamento possono essere rimossi per potersi lavare i denti e mangiare senza difficoltà.

Applicando le faccette estetiche potete avere un sorriso perfetto senza dover subire le pene di un processo di raddrizzamento. Potete scegliere tra faccette in porcellana o faccette di materiale composito.

Alcuni preferiscono applicare le faccette estetiche come sistema di “ortodonzia istantanea“, dato che basta una visita dal dentista per allineare perfettamente i denti. Se i vostri denti anteriori non sono molto storti, le faccette di porcellana vengono posizionate sulla superficie dentale per farli sembrare più dritti. Le faccette migliorano anche la forma e il colore dei vostri denti.

Lo svantaggio di questo metodo è che la struttura di alcuni dei vostri denti, che sono sani, potrebbe dover essere rimossa per attaccare le faccette. Inoltre vanno sostituite di tanto in tanto.

Anche l’ameloplastica è un sistema per raddrizzare i denti, particolarmente nel caso in cui sono troppo affollati. La vostra dentatura viene riformata usando un processo assolutamente non doloroso che viene completato durante alcune sedute. Ci vogliono tre visite dal dentista prima che i denti siano riallineati. Se il raddrizzamento richiesto non è eccessivo, viene consegnato un apparecchio ortodontico rimovibile. L’ameloplastica viene applicata solo sui denti superiori.

Un nuovo trattamento ortodontico, chiamato Six-months smile, impiega apparecchi e filamenti che hanno lo stesso colore dei denti. L’obiettivo del processo è quello di spostare i denti che sono visibili quando sorridete. E’ necessario sottoporsi ogni 4-5 settimane a sedute di controllo che durano circa 10-15 minuti, per regolare l’apparecchio fino a che il trattamento non è completo, dopo solo sei mesi.

E’ sempre meglio chiedere al vostro dentista di proporvi le opzioni possibili per raddrizzare i denti senza apparecchio. Fatevi consigliare il metodo migliore per il vostro caso.

Se decidete alla fine che l’applicazione di un apparecchio ortodontico sia la soluzione migliore per voi, potete sempre usare un apparecchio trasparente oppure un modello che possa essere applicato nella parte posteriore dei denti.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*