Regione Siciliana, approvato il provvedimento che riduce i costi della politica locale

Regione Siciliana, approvato il provvedimento che riduce i costi della politica locale

Palermo

Regione Siciliana, approvato il provvedimento che riduce i costi della politica locale

Giro di vite sulle indennità dei consiglieri comunale e dei Sindaci dei Comuni siciliani. L’Ars, l’assemblea regionale siciliana, ha approvato un provvedimento che di fatto taglia il numero dei consiglieri comunali riducendone i compensi dei gettoni di presenza.

Il provvedimento è stato votato nel suo complesso articolato e adesso si attende solo l’approvazione definitiva in aula. Sul nuovo provvedimento restrittivo che comporterà un notevole risparmio per le casse disastrate della Regione è intervenuto il presidente della Commissione Affari Istituzionali dell’Ars, Antonello Cracolici.

“Con questa legge – ha dichiarato Cracolici – mettiamo un tassello che avvicina la Sicilia al resto d’Italia: ciò che prima era speciale adesso è normale, non è più un privilegio. Voto in maniera convinta questa legge – ha proseguito – che è arrivata in Aula dopo essere stata approvata ad unanimità in commissione: non è la legge che avrei voluto in tutto e per tutto, abbiamo accettato compromessi ragionevoli, alla fine siamo di fronte ad un testo completo e coerente.

Voglio solo ricordare – ha aggiunto Cracolici – che questa legge segue l’approvazione di norme da parte di quest’aula che adeguano le indennità dei parlamentari regionali ai consiglieri regionali del resto del Paese. Stiamo portando avanti un percorso coerente di tagli alla spesa e razionalizzazione degli enti locali e di governo: oggi abbiamo messo un altro tassello alla “modernizzazione” della Sicilia”.