I rimedi della nonna per il mal di gola COMMENTA  

I rimedi della nonna per il mal di gola COMMENTA  

mal di gola

Anche se non siete cantanti o oratori, il mal di gola può decisamente rovinarvi le giornate: ecco alcuni rimedi casalinghi per combatterlo dai primi sintomi.


L’influenza ci precipita in uno stato di malessere generale che ci impedisce di svolgere tutte le normali mansioni quotidiane, ma anche il mal di gola non scherza in quanto a recarci fastidio! Il bruciore ci rende difficile deglutire e anche parlare diventa un’impresa. Nella stagione fredda è tutto un fiorire di pubblicità di medicinali disponibili in vari formati, tra sciroppi, pastiglie, spray e via discorrendo, ma possiamo anche evitare di assumere preparati di sintesi, soprattutto nelle fasi iniziali delle infiammazioni del cavo orofaringeo, quando avvertiamo il primo tipico pizzicorino che, se trascurato, si trasformerà nell’inferno per la nostra ugola.


Ci sono diversi rimedi casalinghi, alcuni imputabili alla saggezza delle nostre nonne, altri di scoperta più recente, nei quali si possono utilizzare anche spezie fino a poco tempo fa praticamente sconosciute dalle nostre parti, come ad esempio la curcuma: possiamo preparare delle ottime caramelle con questa spezia, utili nel contrastare non solo il mal di gola, ma anche raucedine, afonia (abbassamento di voce), tosse e raffreddore. Ci serviranno pochi ingredienti, tutti reperibili senza grosse difficoltà: 15 g di curcuma in polvere (circa un cucchiaio), 400 ml di succo di ananas (ma va bene anche di pera, mela o arancia), un pezzetto di radice di zenzero di circa 2 cm di lunghezza, 6 g di agar agar, 1 cucchiaio di miele o di sciroppo d’acero, mezzo cucchiaio di pepe nero macinato fresco. Per ottenere le caramelle, lasciamo scaldare a fuoco medio il succo di frutta scelto, aggiungendo subito la curcuma, il pepe, la radice di zenzero grattugiata e lo sciroppo d’acero (o il miele), facendo cuocere il tutto per circa 5 o 6 minuti: quando il liquido sarà ben caldo, aggiungiamo l’agar agar che avrà la funzione di addensante, mescolando lentamente con una frusta, fino a che vedremo il composto diventare gelatinoso e denso. Togliamo dal fuoco e versiamo il succo di frutta alla curcuma negli stampini per il ghiaccio, meglio se di silicone e lasciamo raffreddare in frigorifero per almeno tre ore. Trascorso questo tempo, le caramelle si saranno solidificate e potremo estrarle con delicatezza dallo stampo e consumarle, tenendo presente che si conservano inalterate per una settimana se riposte in frigo in un contenitore ermetico. Sarà sufficiente mangiare 3-4 caramelle al giorno, per beneficiare delle proprietà della curcuma.


Altro toccasana per il benessere della gola è la cannella, che possiede notevoli proprietà antinfiammatorie, tali da dare immediato sollievo. Possiamo preparare una squisita tisana in grado di lenire bruciore e arrossamento e liberare le vie respiratorie con 2 o 3 cucchiaini da thè di cannella in polvere, e una macinata di pepe che metterete in una tazza d’acqua bollente, mescolando con cura. Appena si sarà intiepidita, addolcitela con 2 o 3 cucchiaini di miele (ottimo quello di tiglio, ad esempio), possibilmente grezzo, che conserva meglio le naturali proprietà antiossidanti e antibatteriche rispetto a quello raffinato, ricordando che è meglio scioglierlo in liquidi non troppo caldi, o addirittura a temperatura ambiente. Mentre berrete la tisana, l’aroma speziato che si sprigionerà libererà in un attimo il naso tappato e, oltre al sapore decisamente gradevole, la cannella ed il pepe limiteranno il mal di gola e contribuiranno a disinfiammarla.

L'articolo prosegue subito dopo


Per stroncare sul nascere molti dei problemi alle vie aeree superiori, è scientificamente provata la validità della propoli grezza: l’ideale è assumerla sotto forma di tintura madre, biologica e di certificata provenienza italiana, poiché quella di importazione (spesso cinese o brasiliana) contiene agenti contaminanti come antibiotici ed antiparassitari e metalli pesanti. L’estratto glicolico che fa da base a molti preparati e spray erboristici, invece, potrebbe dar luogo a reazioni allergiche, a causa della presenza di propilene, quindi meglio evitarlo. Per dare sollievo alle mucose irritate, inoltre, ci può venire in aiuto uno dei rimedi più antichi e collaudati, ovvero effettuare dei gargarismi con sale integrale sciolto in acqua tiepida: la proporzione ideale è un cucchiaino di sale per 250 ml d’acqua. Sono ugualmente efficaci anche gli sciacqui effettuati con una soluzione di acqua e un cucchiaio di aceto di mele, da scegliere tra i marchi che utilizzano il frutto intero per produrlo.

Per finire, la tisana che di certo non vi sareste mai aspettati si prepara con le bucce di cipolla! Fate bollire l’equivalente di una o più tazze d’acqua, a seconda di quanti in famiglia sono stati colpiti dal mal di gola, con all’interno la buccia di mezza cipolla per ogni dose individuale, lasciando sul fuoco per qualche minuto. Filtrate poi il liquido ottenuto e lasciatelo intiepidire quel tanto che basta da permettervi di sorbirlo senza scottarvi, aggiungendo zucchero o miele per rendere più gradevole il sapore. Se deciderete di utilizzare uno di questi suggerimenti, fateci sapere se funziona anche per voi!

Leggi anche

Salute

Acne polimorfa tardiva: cos’è

Acne polimorfa tardiva: forma di acne comedonica che si presenta in tutti i soggetti con fascia di età compresa tra i 30-35 anni, cagionata dall’alterazione ormonale, regime alimentare, stato psico-fisico Leggi tutto
Salute

Sinusite: quale medico consultare

Sinusite acuta o cronica? Rivolgetevi per una diagnosi e per test specialistici ad un medico otorinolaringoiatra in grado di farvi un check up per comprendere la causa dell’infiammazione alle mucose nasali Problemi di sinusite? La Leggi tutto

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*