Roma: altro Tapiro per Spalletti. E sul futuro, ancora misteri

Calcio

Roma: altro Tapiro per Spalletti. E sul futuro, ancora misteri

Roma: altro Tapiro per Spalletti. E sul futuro, ancora misteri
Roma: altro Tapiro per Spalletti. E sul futuro, ancora misteri

Il tecnico della Roma Spalletti fa un’autoanalisi e ironizza sull’eliminazione della Roma dall’Europa League. Sul suo rinnovo, incide anche quello di Totti.

Luciano Spalletti e i giornalisti. Potrebbe essere il titolo di una commedia. La solita che, da un po’ di tempo a questa parte, va in scena in ogni dopo partita tra il tecnico toscano e la stampa romana. Per l’allenatore dei giallorossi, ormai, è diventata una battaglia personale. Lo si è notato soprattutto con l’ultima frase lanciata dallo stesso Spalletti in conferenza stampa: “Sono io che porto sfiga. Anzi, porto sfiga a quelli che stanno davanti a me in conferenza stampa. Perché sono costretti a farmi delle psicoanalisi ogni giorno”. E Striscia la Notizia, nel consegnargli il famigerato Tapiro d’oro dopo l’inutile vittoria con il Lione, l’eliminazione dall’Europa League e la frase sopra profferita, ha rincarato la dose. E non poteva essere altrimenti.

Quando era tornato a Roma, un anno fa, Spalletti aveva dichiarato che quella era la situazione ideale dove lavorare.

Oggi, però, quando gli viene chiesto del contratto, tira di nuovo in mezzo il discorso dell’ambiente: “Con il presidente Pallotta dobbiamo ancora incontrarci. Ieri non stava bene. Ne parleremo comunque nei prossimi giorni. Il rinnovo dipende sempre dai risultati raggiunti”. Sembra che il tecnico firmi solamente se lo farà anche Totti: “C’è anche quello, in ballo. Ci sono un po’ di clausole, effettivamente…”. E cala il mistero.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche