Roma, caso scontrini: assolto l’ex sindaco Ignazio Marino

Cronaca

Roma, caso scontrini: assolto l’ex sindaco Ignazio Marino

ignazio-marino

Ignazio Marino è stato assolto nell’ambito dell’inchiesta sugli scontrini e le consulenze alla onlus Imagine. “Sapevo di essere innocente”, il commento.

Vicenda chiusa per l’ex sindaco di Roma Ignazio Marino. Per lui è arrivata l’assoluzione nell’ambito dell’inchiesta sul caso scontrini e consulenze della onlus Imagine. Le accuse erano di peculato, truffa e falso. “Il fatto non costituisce reato”, è stata la sentenza sui fatti relativi alla onlus Imagine, mentre, per quanto concerne l’accusa di peculato, l’assoluzione è arrivata “perché il fatto non sussiste”.

A decidere per l’assoluzione è stato il gup Pierluigi Balestrieri presso il Tribunale di Roma proprio questa mattina. All’uscita dall’aula, l’ex sindaco Ignazio Marino si è detto felice per la conclusione della vicenda. “Sono felice” ha dichiarato, “me lo aspettavo, sapevo di essere innocente”. Per Marino è stata una sorta di rivincita, come ha evidenziato lui stesso, perché “di fronte ad accuse infamanti e a comportamenti dei media e della politica molto pesanti è stata finalmente ristabilita la verità”.

Al centro della vicenda c’erano gli ormai famosi scontrini di 56 cene per un totale di quasi 13 mila euro che Marino avrebbe pagato con la carta di credito dell’amministrazione capitolina, nonché le dichiarazioni redatte da Marino quando era rappresentante legale della Imagine a certificazione di compensi a collaboratori inesistenti che sarebbero servite alla onlus per concretizzare un profitto illecito di circa 6 mila euro.

La procura di Roma aveva richiesto per Ignazio Marino una condanna a tre anni, ma la sentenza, dopo una camera di consiglio di circa quindici minuti, è stata di piena assoluzione.

“Ringrazio la giustizia”, ha dichiarato alla fine l’ex primo cittadino romano, e “desidero ringraziare innanzitutto i miei avvocati, che si sono battuti con passione, dedizione e professionalità”. “Quanto al mio futuro politico” ha poi aggiunto Marino, “non è questo il momento per prendere decisioni ma è invece un momento di riflessione su quello che è stato e su quello che verrà”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche