Strage Nizza, rafforzata la sicurezza confine Ventimiglia

News

Strage Nizza, rafforzata la sicurezza confine Ventimiglia

Aumentano i controlli de confine di Ventimiglia

Strage Nizza, rafforzata la sicurezza con il confine di Ventimiglia. Alfano “Rafforzati i controlli, i nostri apparati di sicurezza sono al lavoro”.

L’italia ha umentato i controlli e rafforzato la sicurezza sul confine di Stato di Ventimiglia, dopo la strage avvenuta ieri sera a Nizza. I dirigenti della polizia sono stati allertati per una possibile fuga degli attentatori in Italia, ma non c’è stato ancora alcun riscontro.

Si è tenuto questa mattina l’incontro tra i capi dell’Intelligence, il primo ministro Matteo Renzi e il sottosegretario Marco Minniti. Contemporaneamente, il ministro degli Interni, Angelino Alfano ha convocato una riunione per fare un quadro della strategia antiterroristica nel nostro Paese.

Il ministro scrive su Twitter: “Rafforzati i controlli ai tre valichi terrestri e a quello ferroviario #Ventimiglia. I nostri apparati di sicurezza sono al lavoro. #Nizza

Sempre questa mattina, Roberta Pinotti, ministro della Difesa, ha detto a Uno in Mattina che i livelli di preoccupazione generale sono alti, ma si sta facendo di tutto per contrastare l’allarme terrorismo.

Nel frattempo, in Costa Azzurra le spiagge iniziano a essere abbandonate dai turisti.

Ovunque sono state messe pattuglie della polizia per vigilare le zone balneari. La tensione è alta. A Ventimiglia sono stazionati non solo poliziotti, ma anche carabinieri e alpini. Particolare attenzione è prestata sulla zona della frontiera francese.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche