Terremoto: Checco Zalone racconta la sua esperienza COMMENTA  

Terremoto: Checco Zalone racconta la sua esperienza COMMENTA  

Terremoto Zalone
Terremoto, Checco Zalone racconta la sua esperienza.

Checco Zalone, protagonista suo malgrado del terremoto del Centro Italia, racconta la sua esperienza insieme alla figlia mentre si trovava a Sulmona.

E’ dal 24 agosto che, purtroppo, il terremoto è diventato parte integrante delle notizie di cronaca. Uno sciame praticamente ininterrotto, sfociato nella terribile scossa – la più forte dal 1980 – dei giorni scorsi. Dopo la distruzione intercorsa tra Amatrice, Accumoli e Arquata del Tronto, sono venuti giù altri splendidi borghi d’Italia. Ci viene in mente lo splendido centro di Castelluccio di Norcia, incastonato nel cuore dell’Appennino ai piedi del Monte Vettore.


Umbria, Marche, Lazio. Ma le scosse coinvolsero anche l’Abruzzo, generando panico tra la popolazione. Lo stesso capoluogo, l’Aquila, rivisse per quale istante i terribili momenti dell’aprile 2009.

A raccontarci la paura di quei momenti è stato Checco Zalone, che la mattina del 30 ottobre si trovava in vacanza a Sulmona. Intervistato dall’inviato di Tagadà (programma televisivo che va in onda nel primo pomeriggio nel canale tv La7), ha dichiarato “ero in pigiama, ho preso la bambina, il portafoglio, le cose più importanti.

Ho lasciato la mamma in camera”.

Nonostante la drammaticità dell’evento, Zalone non ha perso la voglia di scherzare. Ha proseguito così: “mi trovavo nella zona anti-sismica e ho deciso passare il fine settimana in una zona sismica.

L'articolo prosegue subito dopo

Così siamo venuti da alcuni amici a Sulmona. Per sdrammatizzare abbiamo fatto una chat di gruppo intitolata ‘viaggio nel terremoto’… e caz… il terremoto è arrivato davvero!”.

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*